Top

Accademia Pavese, rivoluzione in difesa. Filadelfia rimane, vicino l’arrivo di Catta

L’ Accademia Pavese sembra aver fatto tutto giusto al momento giusto. Si è mossa rapidamente e sotto traccia sul mercato, per assicurare al nuovo allenatore Andrea Balestra una squadra che possa migliorare il sesto posto della scorsa stagione. A Pavia hanno deciso di cambiare un intero reparto dopo le uscite di Nicholas Coppini e Simone Rorato, 34 presenze in due nel 2019/20. La notizia più importante, però, è il rinnovo del capitano Fabio Filadelfia che nelle ultime settimane sembrava molto vicino all’Alcione.

Il punto

«Abbiamo rinforzato notevolmente il reparto difensivo» dicono i dirigenti biancorossi. Sono arrivati Giacomo Giugno, classe 2001, dal Renate, Leonardo Tambussi, 19 presenze con la Vogherese lo scorso anno che ha fatto la Serie D con Oltrepovoghera e Casale e anche Eugenio Juan Ignacio, ex Viscontea, Lomellina, Inveruno e Vigevano.  In arrivo, poi, una colonna del Derthona. Alex Mazzocca dopo otto anni lascerà i piemontesi per accasarsi all’Accademia. Nonostante abbia ancora 27 anni, Mazzocca è una certezza per queste categorie: dopo essere uscito dalle giovanili del Como, ha totalizzato più di 125 partite in D.

Attacco galattico

L’ obiettivo sul mercato riguarda un attaccante. Certo, hanno rinnovato Lorenzo Catania, 3 gol nello scorso campionato, e soprattutto Paolo Grossi, una vera e propria leggenda. Dieci anni fa trascinava il Varese alla promozione dalla c2 alla c1, poi le chiamate dall’ Albinoleffe in B e le 17 presenze in A con il Siena nel 2011/12 con in panchina Giuseppe Sannino. Dopo aver chiuso l’esperienza in C con l’Arezzo due anni fa, trovandosi svincolato, aveva scelto di ripartire con l’Accademia, dove nella scorsa stagione è sceso in campo 14 volte segnando 2 gol. Dopo essere sfumata l’idea Quaggio, il club sembra molto vicino a Salvatore Catta, attaccante del 1998 ex Varesina e Telgate. Prodotto del settore giovanile del Renate, due anni fa all’ A.C Leon, nel girone B ha segnato ben 21 gol.

Condividi su
X