Top

Ecco come è andato l’incontro tra Regione e CRL

Ci sarà ancora da lavorare, ma una ripresa dell’Eccellenza lombarda è possibile. Dopo l’incontro tra il governatore regionale Attilio Fontana e il nuovo presidente del CRL Carlo Tavecchio le sensazioni sono buone. Si è parlato di tante cose, dal sostegno all’attività di base alle condizioni difficili in cui versano le società, ma anche di una ripartenza in sicurezza.

Le difficoltà

Come confermato da entrambe le parti, Tavecchio si è soffermato sui protocolli legati a un restart, focalizzandosi sugli alti costi che dovrebbero sostenere i club per far svolgere i tamponi. È questo il vero tema. Anche se si dovesse trovare un accordo con Federlab, come successo per la Serie D, non è scontato che le squadre trovino i fondi per i test, dato che si tratta di migliaia di euro al mese.
Il secondo nodo legato alla ripresa è il riconoscimento dell’Eccellenza come campionato “d’interesse nazionale“, che permetterebbe di non dover sottostare all’ordinanze della Regione e di pianificare i calendari. Da Palazzo Lombardia si sono resi disponibili, ma è molto difficile che lo status possa essere esteso anche alle categorie inferiori. Nei prossimi giorni la decisione definitiva, anche se un ritorno dell’Eccellenza non è un’utopia.
Condividi su
X