Top

Castanese, gran colpo Broggini: rinnova anche De Bernardi

È stato sempre il primo nome sulla lista del Direttore sportivo De Bernardi. Jonathan Broggini alla fine si è convinto e ha firmato per la Castanese. Per l’ attaccante del 1985, quindi, una nuova esperienza, dopo i 10 anni con l’Inveruno, chiusi in modo amaro con una retrocessione e una stagione molto complicata dal punto di vista societario.

Il profilo

Cresciuto nel settore giovanile dell’ Inter, passa poi al Varese, dove è arrivato fino alla Berretti. Il fallimento della società biancorossa, però, lo costringe a trovarsi un’altra squadra e lui sceglie i Sumirago Boys, vicino casa, in Terza Categoria. Che non sia un giocatore da questi campi lo si capisce subito, perché porta il club a vincere tre campionati consecutivi. Lo chiama la Sommese, in Promozione, e anche qui conquista immediatamente l’ Eccellenza. Da lì, nel 2010, il passaggio all’ Inveruno. Con i gialloblu vince per due volte la Coppa di categoria e viene promosso in D. Una stagione magica la 2013/14 per Broggini, capace di segnare addirittura 30 gol in 34 partite. Molto veloce, dotato di ottima tecnica, «è uno di quegli attaccanti in grado di cambiare la partita in ogni momento» scrive la società. «Chiamarlo dilettante fa sorridere» spiega l’allenatore neroverde Alfio Garavaglia. «Un giocatore di un’altra categoria che tutti vorrebbero allenare».

??~?????~ Il #countdown è finito, eccola qua la punta di diamante del mercato #neroverde, il pezzo più “pregiato”…

Publiée par G.S. Castanese – Società di Calcio Dilettantistico sur Mardi 14 juillet 2020

Altro rinnovo

A Castano però non si fermano qui. Nelle ultime ore è arrivato anche il rinnovo per Andrea De Bernardi. Per lui, prodotto del settore giovanile, sarà l’ottavo anno consecutivo con la maglia neroverde. Un uomo squadra e una bandiera, « l’emblema di ciò che significa sposare una causa e difenderla nella buona e nella cattiva sorte». Il centrocampista del ’92  infatti ha contribuito a tutta l’ascesa della Castanese, dalla Seconda Categoria all’Eccellenza, dimostrando di esserci sempre, anche quando era meno impiegato.
Condividi su
X