Top

Castanese: “Umiltà e ambizione per salvarsi il prima possibile”

Ieri sera, presso la nostra nuova sala conferenze, si è tenuta la conferenza stampa della Castanese.
Dopo lo spareggio del 6 maggio 2018, la Castanese, nell’anno del suo cinquantesimo anniversario, ha ottenuto la promozione in Eccellenza.
“L’importante è riuscire a mantenere la categoria – esordisce così il presidente neroverde Sergio Zucchi – Calcisticamente e sportivamente, Castano è una piazza importante”.
La parola poi a Marco De Bernardi, vice presidente e direttore sportivo della società “Dal giorno dopo lo spareggio abbiamo cominciato a pensare e a lavorare per questa nuova stagione In Eccellenza, cosa che 8/9 anni fa era inimmaginabile. I giovani sono sempre più importanti, se azzecchi loro sei a metà dell’opera. La regola dei fuori quota? Credo che non faccia benissimo ai ragazzi”.
A guidare la squadra sarà Emiliano Palazzi, ex tecnico della Castellanzese la scorsa stagione. Una continuità di colori per il mister, dal neroverde di Castellanza a quello di Castano, ed una nuova esperienza con una neo promossa. “Anzitutto devo fare i complimenti al gruppo dello scorso anno, vincere un campionato non è mai semplice – queste le prime parole di mister Palazzi – Sono carico e motivato, abbiamo allestito una squadra forte con giocatori che possono dare fastidio a chiunque”. Ancora non si sanno tutte le squadre che affronteranno il campionato di Eccellenza assieme alla Castanese, infatti, Varese, Varesina e Busto 81 sperano nel ripescaggio: “Sarà un campionato stimolante. Umiltà e ambizione per salvarsi il prima possibile. Mi aspetto tanto da questi ragazzi, lavoreremo dall’11 di agosto con serietà e serenità”.
Prima di passare alla presentazione della rosa 2018-2019 della Castanese, spazio anche al messaggio alla squadra del presidente Zucchi “Cerchiamo di fare gruppo sin dall’11 agosto. Ho visto ragazzi affamati di risultati positivi, e questo è molto importante”.

Condividi su
X