Top

Castellanzese, salta Ardito. Asmini chiama Corrado Cotta

Cambio in corsa anche per la Castellanzese che, 24h dopo il ko di Casatenovo, esonera Andrea Ardito. Al suo posto sulla panchina neroverde arriva Corrado Cotta, ex Como e Pro Sesto che eredita una squadra in crisi di risultati, sconfitta 5 volte su 6 turni di campionato e attualmente fanalino di coda del Girone B di Serie D.

“La scelta di esonerare Ardito è stata presa con tanto dispiacere perché è una persona che stimo – spiega il presidente Alberto Affetti – , e nel calcio ci sono veramente poche persone come lui: fini, intellettuali e che di calcio ne sanno tanto. Purtroppo questo sport è fatto anche di numeri; il suo esonero arriva per dare una svolta alla squadra e a questo momento”.

Il turno infrasettimanale di mercoledì 20 sarà il primo banco di prova per testare la nuova Castellanzese di Cotta che si presenta così: “Sono uno di sostanza, non mi piacciono tanto le chiacchiere: c’è un campo che ogni domenica dovrà dare il verdetto. La situazione mi intriga perché è una bella scommessa, che ovviamente vorrei vincere”.

“Entrare in corsa non è mai semplice, ma la società si sa che è seria: pochi voli pindarici e sicuramente ci aiuterà a soffrire tutti insieme”, continua l’ex tecnico di Inveruno e Caronnese. “Io ho bisogno di stimoli, le cose piatte non fanno parte del mio modo di vedere il calcio; cercherò subito collaborazione con i ragazzi che sono i veri protagonisti durante la partita, perché nessun allenatore ha la bacchetta magica. I giocatori vanno motivati e responsabilizzati per avere un pensiero comune, mi aspetto molto da tutti loro”. Mercoledì il debutto al Provasi contro il Desenzano Calvina, secondo in classifica.

 

Alessio Colombo 

 

Condividi su
X