Top

Il Chieri conferma tre under e comunica tre nuovi acquisti

In vista della tredicesima stagione consecutiva in Serie D, continua la campagna di rafforzamento in casa Chieri, società che nelle scorse settimane ha deciso di rinnovare la propria fiducia nei confronti di Marco Didu, il quale continuerà dunque a guidare la prima squadra celeste.

Tramite una lunga nota pubblicata sul proprio sito ufficiale, il Chieri ha comunicato quelle che sono state le proprie ultime mosse in tema mercato, si tratta di 3 importante conferme e di 3 nuovi arrivi: “Prosegue a ritmo spedito il lavoro del direttore tecnico del club Vincenzo Manzo e del responsabile dell’area sportiva Paolo Vautretto. Dopo aver chiuso con i pilastri della Prima squadra Conrotto, Benedetto e Pautassi, e aver blindato i prodotti del vivaio Ozara e Benassi, la società di Luca Gandini è impegnata per consegnare a Marco Didu in vista del ritiro di agosto una rosa il più completa possibile. Il primo “colpo” è il ritorno in azzurro di Michele Foglia. Centrocampista con nei piedi gol e ultimo passaggio, il classe ’98 milanese (cresciuto nel Varese e poi sbarcato in Piemonte nella Primavera della Pro Vercelli) aveva già calcato il campo del De Paoli nella stagione 2017/2018, collezionando complessivamente 37 presenze e 9 gol. Per lui nelle ultime stagioni 14 uscite in Serie C con le “bianche casacche” e sei mesi in D con l’Atletico Terme Fiuggi (19 gettoni, 3 reti). Nel frattempo il duo Manzo-Vautretto ha confermato tre giovani che molto bene si sono comportati nell’ultima annata. Il primo è Thomas Gerbino, mezzala del 2002 (ma all’occorrenza anche regista) di qualità e gamba, cresciuto in maniera esponenziale nel corso di questa stagione dopo l’anno in prestito al Torino Under 18. Molto della ritrovata verve degli azzurri nel periodo più complicato del campionato lo si deve anche a lui. Molto importante anche l’apporto di Daniele De Letteriis (mancino, 2001), che nella difesa a tre con Conrotto e Benedetto ha garantito all’undici di Didu solidità e attenzione costanti. Dopo un brillante avvio, è stato invece frenato da un infortunio l’attaccante 2001 Andrea Bianco, che ripartirà comunque da Chieri con l’obiettivo di scalare le gerarchie in attacco. Vincenzo Manzo ha poi chiuso per altri due innesti di cui si dice un gran bene. Iniziamo con Davide Prandini, mezzala mancina del 2002 di talento. Davide arriva dal Baveno e anche lui sarà ai nastri di partenza del ritiro degli azzurri per mettere in mostra le sue qualità. L’ultimo innesto è una chicca: si tratta dell’attaccante parigino classe 2002 Coulibaly, fino a questa stagione in forza ad un’accademia di calcio della capitale francese“.

Condividi su
X