Top

Il Club Milano diventa Centro Tecnico Milan

Si prospetta un futuro particolarmente ambizioso per il Club Milano, società che nelle ultime ore ha comunicato tramite i propri canali social di esser diventata un Centro Tecnico Milan. L’accordo è stato preso in data 18/05, giorno in cui il presidente Guido Marrone si è recato di persona al Centro Sportivo Vismara, sede del settore Giovanile dell’AC Milan, per incontrare il responsabile del settore giovanile rossonero, Angelo Carbone, e mettere le ultime firme.

Si tratta dunque di un ulteriore passo in avanti per la società biancorossa, che proprio nei giorni scorsi aveva pubblicato gli ottimi risultati del restyling del Pero Sporting Club, centro sportivo che ospiterà gli allenamenti e le gare del Club Milano. Iniziano dunque a intravedersi sempre di più i frutti di un lavoro cominciato da qualche tempo, inevitabile dunque la gioia del Presidente Marrone, il quale ha rilasciato le seguenti dichiarazioni nella giornata di ieri: “Immensa soddisfazione ma anche grande responsabilità verso l’A.C. Milan ma soprattuto verso tutte le famiglie e i ragazzi che sceglieranno di sposare il nostro progetto. Si è aperta un’era molto importante per il nostro club, avremo uno spiraglio fondamentale per il settore giovanile. Siamo pronti per cercare di conquistare spazi di qualità calcistica importanti nel panorama milanese potendo contare su due centri sportivi pienamente operativi. Un grazie per tutto ciò va alla nostra proprietà che gradatamente ha costruito questo connubio stagione dopo stagione. Abbiamo di fronte una sfida stimolante ma impegnativa perché rispettare certi standard professionistici non è da tutti, siamo perfettamente consci della grandissima responsabilità che ci attende“. Lo stesso Marrone ha poi affrontato anche il tema legato ai progetti futuri della società biancorossa affermando che l’obiettivo sarà quello di “costruire un settore giovanile di valore simile ad una realtà professionistica obbliga a dare il massimo, già da tempo stiamo preparando la stagione che verrà e presto entreremo nel dettaglio“.

Emanuele Vento

Condividi su
X