Top

Consiglio direttivo della LND, si va avanti con i campionati: le variazioni dei recuperi in D

Si continuerà a giocare. Questo l’input uscito dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, riunitosi oggi pomeriggio. Sì ai campionati, quindi, ma senza le manifestazioni nazionali delle competizioni regionali.  Non ci saranno gli spareggi tra le seconde classificate di Eccellenza, la fase nazionale della Coppa Italia né i Tornei delle Regioni. L’obiettivo resta quello di privilegiare i tornei e di non ingolfare ulteriormente un calendario già fittissimo.

Gli scenari

Per la D la LND pensa a una soluzione che prevede uno svolgimento regolare dei calendari, ma che evita di disputare playoff e playout. L’annata, previa autorizzazione della Federazione, potrebbe estendersi anche oltre il 30 giugno. Premiata quindi l’ipotesi che avevano immaginato tante società, per cui non sarebbe un problema scendere in campo in estate. Per quanto riguarda invece i campionati regionali, quelli dall’Eccellenza in giù, per intenderci, il comunicato della LND fa una precisazione importante, specificando come i «Comitati Regionali abbiano modificato il format». È probabile quindi che a livello lombardo non si segua la linea della LND ma si possa scegliere, ad esempio, di terminare il girone d’andata e di fare dei playoff allargati. Ne sapremo di più sabato 14, quando il Crl si incontrerà con i club per illustrare le varie proposte.

Modifiche e designazioni

Nel frattempo la Lega ha comunicato le modifiche al calendario dei recuperi nei gironi di Serie D. Mercoledì 18 si disputerà SaluzzoSanremese, prevista all’inizio per questa domenica, mentre LavagneseLegnano è stata rimandata a data da destinarsi. Nel week-end, quindi, nel girone A si giocherà ImperiaVarese, diretta da Colaninno di Nola e VadoDerthona che vedrà come arbitro Lorenzo Vacca di Saronno.

Condividi su
X