Top

Consiglio LND, una retrocessione in Eccellenza, nessuna dalla Promozione in giù

Una retrocessione per girone in Eccellenza, addirittura bloccate in Promozione, Prima e Seconda Categoria. Così ha deciso il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, riunitosi oggi nel Salone d’Onore del CONI, a Roma.

Per quanto riguarda la conclusione dei campionati organizzati dai Comitati Regionali, il Consiglio ha optato per il blocco delle retrocessioni, dalla Promozione alla Seconda Categoria,  in tutte quelle realtà con vuoti d’organico e «in presenza di situazioni particolari che hanno caratterizzato questa stagione». Queste scelte dovranno poi essere ratificate nel prossimo Consiglio Federale. Per quanto riguarda l’Eccellenza discorso simile, andrà giù solo l’ultima al momento dello stop.

Sconfessato così il comunicato della Lega Dilettanti di ieri, che dava il via libera alle retrocessioni. Il Consiglio Direttivo ha poi delegato il presidente LND Cosimo Sibilia e i responsabili dei Dipartimenti di provvedere all’ individuazione dei criteri e alla compilazione delle classifiche finali.

Il presidente del CONI Giovanni Malagò, aprendo l’incontro, ha annunciato lo stanziamento di 10 milioni di euro: 7 serviranno per agevolare le società a proseguire l’attività nella stagione 2020/2021, gli altri 3 verranno destinati alla valorizzazione dei giovani.

«Si tratta di risorse messe a disposizione nell’ ambito della Lega Dilettanti – ha dichiarato Sibilia – Abbiamo raggiunto così un primo importante obiettivo, mettendo in sicurezza le attività della nuova stagione e garantendone la ripresa. Un’operazione resa possibile grazie alla posizione di dialogo con il mondo dello sport mantenuta dalla LND nel corso dell’emergenza. Mancano all’appello altre forme di sostegno al calcio di base: confido arrivino presto dopo i numerosi annunci da parte delle autorità governative».

 

Condividi su
X