Top

Crema, presidente Zucchi: «C’è grande fiducia, ma pensiamo alla salvezza»

Il presidente del Crema Enrico Zucchi ha presentato la nuova stagione ai canali ufficiali del club.

OBIETTIVI– «Il girone B di Serie D è molto competitivo e sembra diviso in tre parti. Ci sono le nuove matricole come Sona, Vis Nova Giussano e Real Calepina, le società che si stanno stabilizzando nella quarta serie come Breno, Villa Valle e Brusaporto e i sodalizi che possono fare molto bene come Seregno, Fanfulla, Desenzano Calvina e soprattutto Franciacorta. L’obiettivo del Crema è mantenere la categoria senza affanno».

PROBLEMI – «Siamo partiti in sordina e con la preoccupazione di non riuscire reperire le risorse necessarie ad avviare la stagione. Gli effetti economici del virus, infatti, hanno condizionato negativamente i fatturati di molti nostri sostenitori. In ogni caso non ci siamo arresi. Grazie ad un patto di corresponsabilità in cui sono stati coinvolti tutti i tesserati ed alla generosità di alcuni sponsor siamo riusciti a reagire garantendo la continuità della programmazione.

NUOVO INIZIO – «Presso il Centro San Luigi si respira un’aria di serenità e fiducia che accomuna i giocatori e lo staff della prima squadra. Un clima che francamente non ho mai colto da quando siamo approdati in Serie D».

SICUREZZA – «Il girone è stato costruito in modo intelligente per mitigare i rischi di contagio nella regione italiana più colpita dal virus. Le distanze chilometriche da percorrere per giocare le partite sono ragionevoli. Ciò permette di accedere agli stadi in modo protetto senza utilizzare pullman, senza avere la necessità di pranzare tutti insieme o albergare nella città ospitante. Non sono dettagli di poco conto. Inoltre la sostanziale composizione lombarda del girone impegna le società a rispettare le medesime norme evitando quindi situazioni confuse e incoerenti».

Condividi su
X