Top

Desenzano Calvina Serie D, Cristian Spini: “Vogliamo i playoff. Sona? Non sarà facile”

Il Desenzano Calvina cercherà di mantenere la posizone nell’ultima giornata per giocare i playoff. L’attaccante classe ’01 Cristian Spini ci ha raccontato del finale di stagione e della scorsa gara contro la Virtus CiseranoBergamo, sua ex-squadra. Per lui quest’anno 7 gol e 2 assist in 21
presenze in campionato. Ottimo momento di forma il suo, dopo un inizio di stagione con basso minutaggio con la maglia del Piacenza in Serie C.

Un commento sulla scorsa gara?

“Non potevamo partire meglio di così nel primo tempo. Siamo stati aggressivi, l’avevamo preparata bene. Il gol preso verso la fine del primo tempo mentalmente l’abbiamo subito. Nella ripresa siamo entrati ancora subito forte. Poi ci siamo abbassati tanto e abbiamo quasi rischiato di pareggiarla. Loro sono stati bravi”.

Com’è stato affrontare la tua vecchia squadra?

“Rivedere gran parte della rosa che c’era l’anno scorso è stato sicuramente emozionante. Sono tutti bravi ragazzi e bravi giocatori che mi hanno aiutato nella mia crescita e devo molto a loro. Dopo il gol giustamente non ho esultato. Li mi sono trovato molto bene”.

Come state vivendo questo finale di stagione?
“L’obiettivo primario è sfumato da tempo ma vogliamo ottenere i playoff e provare a vincerli. Sono comunque gare difficili. Domenica contro il Sona daremo tutto anche perché loro lottano ancora per la salvezza e daranno sicuramente il 100%. Non sarà di certo facile. Siamo tutte li, sappiamo che con i 3 punti possiamo raggiungerli, altrimenti diventa tutto più rischioso”.

Com’è stato inserirsi in corsa in una squadra come il Desenzano Calvina? Come ti stai trovando?

“Inizialmente non è stato facile soprattutto mentalmente. A inizio anno avevo aspettative molto alte, ma mi sono ritrovato con un minutaggio basso in Serie C e ho scelto di scendere ancora, in una squadra forte e di alto livello. Qui all’inizio ho trovato spazio, ma non sono riuscito ad avere una particolare continuità. Ora invece ho ritrovato grande fiducia e da qualche tempo a questa parte mi sento bene”.

Come valuti la tua stagione?
“La valuto molto bene, è molto tempo che oltre ad avere molto spazio trovo anche spesso il gol. Per un attaccante è importante perché porta tanta fiducia”.

Tra le squadre in corsa per i primi posti qual è quella che potreste temere di più in caso di playoff?

“Da quando sono arrivato, la squadra che ci ha fatto soffrire di più è il Brusaporto, è un’ottima squadra che gioca un gran bel calcio dal mio punto di vista. Mentre con le altre siamo riusciti a fare meglio. Per tutti è ancora tutto aperto. È un bel campionato in cui ci si sta giocando ancora tutto, sia in zona playoff che in zona salvezza. È un girone molto equilibrato, ogni partita è a sé. Avremmo potuto far meglio negli scontri diretti, probabilmente quelli sono pesati un po’”.

Condividi su
X