Top

Eccellenza | De Toni è un muro. Una cinica Vogherese batte 3 a 0 il Fenegrò

VOGHERESE – FENEGRÒ 3-0

VOGHERESE: De Toni 8, Barcella 6 (44’st Verdese SV), Riceputi 6.5, Cannizzaro 6, Silvestri 6, Fasoli 6, Selmi 6, Cavaliere 6 (26’st Domenichetti 6.5), Bollini 6 (8’st Buscaglia 6.5), Schingo 6 (26’st Andrini 7), Franchini 6.5 (47’st Casella SV).

A disposizione : Pittaluga, Passarella, Colonna, Cogliati.

All. Gianluca Beretta

FENEGRÒ: Chiodi 6, Gottardi 6, Picozzi 6, Borgoni 6.5, Luciani 6, De Vincenzi 6, Pelucchi 6.5 (47’st Allegrino SV), Rollo 6 (7’st Mariutti 6), Principe 6.5, Emiliano 6 (32’st Magro SV), Curci 6 (49’st Compagnone SV).

A disposizione : Belloni, Lagotana, Mariani, Volonte, Dalla Rizza.

All. Giuseppe Fiorito

Arbitro: Andrea Scarano di Seregno

Marcatori: Franchini al 38’pt, Buscaglia al 38’st, Andrini al 42’st

Ammoniti : Cannizzaro (V), Rollo (F), Gottardi (F), Principe (F), Fasoli (V)


VOGHERA (PV) – Il fatto che Andrea De Toni sia stato il migliore in campo la dice lunga sulla sfida tra Vogherese e Fenegrò vinta per 3 a 0 dai padroni di casa. La squadra di Beretta ha comunque saputo soffrire contro un avversario che ha venduto carissima la pelle e punito troppo severamente da un risultato che premia di contro la concretezza e il cinismo dei rossoneri.

Gara dai ritmi compassati nella prima frazione con gli ospiti più in palla e bravi a trovare con continuità la verticalizzazione per Principe ed Emiliano. Al 21′ Pelucchi calcia forte ma alto sopra la traversa mentre al 27′ Borgoni a giro dal limite costringe De Toni al primo miracolo di giornata. La Vogherese non calcia in porta fino al 38′ ma è proprio al primo affondo che trova il gol del vantaggio: rilancio di De Toni, Franchini spizza il pallone di testa per Bollini e si inserisce ricevendo in profondità il filtrante del compagno e lasciando partire un diagonale con il sinistro che non lascia scampo a Chiodi. Sesto gol in campionato per Franchini che in chiusura di tempo prova a concedere il bis ma non inquadra la porta dal limite.

Decisamente frizzante l’avvio di ripresa. Al 5′ Emiliano scatta sul filo del fuorigioco ma trova De Toni pronto a sbarrargli la strada. Cinque minuti dopo Schingo ha una clamorosa occasione per il raddoppio ma calcia fuori l’invitante assist di Riceputi. Da qui in poi, per i successivi 25 minuti è un monologo del Fenegrò; Al minuto 11 prima De Toni respinge il destro a giro di Principe e sulla ribattuta il diagonale di Curci finisce incredibilmente a lato. Due minuti dopo Principe mette in mezzo un bel cross rasoterra che trova puntuale all’inserimento Emiliano: stavolta De Toni, assoluto protagonista di giornata, è bravo e fortunato perchè si trova sulla traiettoria della conclusione e salva ancora la porta dei suoi. Al 29′ Borgoni ci prova ancora dalla distanza ma De Toni, ancora lui, si allunga e devia in angolo.

L’assedio degli ospiti perde di incisività con il passare dei minuti. È il 38′ del secondo tempo, la Vogherese dopo essersi salvata fortunosamente sugli sviluppi di una mischia in area di rigore riparte in contropiede con Buscaglia che scambia con Franchini, si lancia in contropiede e serve Domenichetti: il giovane centrocampista rossonero salta il portiere e libera Buscaglia davanti al portiere che siglia il 2 a 0.

Il gol del raddoppio stende il Fenegrò: nel finale il giovanissimo Andrini, classe 2003, conferma quanto di buono si dice sul suo conto firmando con una bella azione personale il gol del 3 a 0.

Matteo Mitsiopoulos

Condividi su
X