Top

Eccellenza, Dellavedova e Lunghi portano la Sestese ai quarti di Coppa Italia

Si ferma agli ottavi il cammino della Varesina che cade 2-1 all’Alfredo Milano di Sesto. Gli uomini di Roncari se la giocheranno con la Rhodense

Anche la Coppa sorride alla Sestese. Che elimina la Varesina e raggiunge la Rhodense ai quarti di finale. Firmano il 2-1 biancazzurro Dellavedova e Lunghi che mettono un’ipoteca sulla qualificazione. Lo squillo di Deodato non basta alle fenici per ricucire lo svantaggio e rendere meno amara la serata del Milano.

Pur rimaneggiato, lo schieramento camaleontico di Roncari funziona anche in serale. Giusto per ricordare che, almeno fin qui, a Sesto passano solo i padroni di casa, i biancazzurri trasformano la Varesina nella terza vittima del loro percorso nel torneo lombardo. Due le mosse decisive che bastano per mettere due reti a referto: la prima è del gigante d’attacco Dellavedova che oggi ha il 9 sulle spalle e da tale si muove. Anche sulla palla vagante che al 28′ spedisce direttamente sotto la traversa, altezza su cui nemmeno Spadavecchia può intervenire. Nel frattempo gli ospiti provano a imbastire dal basso e trovano più volte il corridoio per andare da Kate, il più mobile degli uomini in maglia nera, che prima di abbandonare il campo all’intervallo impegna i riflessi di Superman Passaretta. Che risponde presente in ben più di un’occasione.

La ripresa cambia le carte su entrambi i tavoli. Quello di una Varesina che cerca il pari, senza trovarlo. Quello di una Sestese che all’ingresso di Lombardo ritrova vigore e traccianti per far filtrare la sfera verso l’area avversaria. E insaccarla per la seconda volta con il destro all’angolino di Lunghi che ipoteca il passaggio del turno al 21′ del secondo tempo.

Prova a mettere in discussione i piani della Sestese Deodato. Che al minuto 32 si inventa un calcio di punizione dal limite sinistro dell’area di rigore che fa secco un impotente, solo questa volta, Passaretta. C’è tempo per l’ultimo assalto della Varesina, che però perde un uomo, Alessio Zefi, per doppia ammonizione. E di fatto preclude a sé stessa l’opportunità di trascinare il tutto ai calcio di rigore. Il 3 novembre ai quarti sarà Sestese-Rhodense.

SESTESE– VARESINA 2-0 (1-0)

Sestese: Passaretta, Zorzetto, Mandracchia (13′ st Frigerio), Marioli, Papasodaro, Cusaro, Marin (13′ st Lunghi), Bigioni, Dellavedova (13′ st Selpa), De Bernardi (20′ st Lombardo), Colombo (26′ st Russo). A disposizione: Parini, Fall, Pedrabissi, Trevisan. Allenatore: Roncari

Varesina: Spadavecchia, Nejmi, Essan (17′ st Schieppati), Zefi, Mira (24′ st Romeo), Sarr, Erbini, Deodato, Bellacci (17′ st Bernardi), Gregov (30′ st Tomasini), Kate (1′ st Poesio). A disposizione: Gallan, Sogno, Sordillo, Gottardi. Allenatore: Fedele

Arbitro: Santeramo di Monza (Monelli di Busto Arsizio, Corbetta di Como)

Marcatori: pt: 28′ Dellavedova (S); st: 21′ Lunghi (S); 32′ Deodato (V)

Espulsi: Zefi (V).

Ammoniti: Mira (V), Essan (V).

Angoli: 3-11.

Recupero: 1’+ 5′.

LE INTERVISTE (Varesina non ha concesso interviste a BepiTv)

foto Instagram @varesesport

 

Alessio Colombo

Condividi su
X