Top
Eccellenza

Eccellenza – Fenegrò e Castellanzese senza reti, a Varese è definitivamente buio pesto

Giornata di recuperi in Eccellenza, segnata da importanti vittorie fuori casa e dal ritorno alla vittoria del Busto 81. Finisce senza reti il big match tra Fenegrò e Castellanzese, mentre come previsto a Varese luci spente e la Varesina nel parcheggio. Arriverà la vittoria a tavolino per la squadra di Spilli.

 

MINISTRO DELLA DIFESA, CASTELLANZA TIENE A BADA FENEGRO’

Distanza invariata e una giornata in meno in calendario. Missione compiuta per la Castellanzese, che torna da Fenegrò con un punto prezioso, visto che Fiorenzo Roncari ha 11 lunghezze di margine sui rivali di giornata. Vero, la Varesina accorcerà, però…

 

Big match avaro di emozioni in un primo tempo dove è mancata la capacità di imbeccare le punte. Ai punti meglio Fenegrò, che è consapevole di fare la partita e trova Tindo in giornata di grazia. Quantità e qualità da parte del mediano ex Milano City, capace di ispirare le punte ma non trovando risposte adeguate dal duo Pizzini-Anzano. Castellanza attende sorniona, Gibellini prova a pungere mentre Cusaro e De Dionigi fanno capire ai due bomber che sarà giornata di magra.

 

Fenegrò capisce che ha quarantacinque minuti per non perdere la grande occasione e azzanna il primo tempo fin dal primo minuto: Tindo e Pizzini fanno tremare Chiodi, il Duca addirittura anticipa il portiere in uscita disperata ma viene rimontato da Cusaro in chiusura. I due centrali sono insuperabili, così dal quarto d’ora in avanti paradossalmente esce la Castellanzese, che controlla al meglio il pallone e prova a pungere con Dell’Aera e Gibellini (Bordin attento sul colpo di testa). I neroverdi tremano sul tap in vincente di Pizzini, arrivato però con la bandierina già alta dopo il tiro di Campus, poi passata la paura gestiscono al meglio. Uscendo indenni e potendo così festeggiare

FENEGRO’-CASTELLANZESE 0-0

FENEGRO’: Bordin 6, De Vincenzi 5.5 (32’ st Scarcella sv), Bello 6.5, Galletti 6, Mikhailovskiy 5.5, Perini 6 (45’ st Panzetta sv), Campus 6 (45’ st Melesi sv), Tindo 7, Pizzini 6, Boselli 6 (38’ st Fabozzi sv), Anzano 5.5 (38’ st Scapinello sv). A disp. Guazzetti, Barlusconi, Arcuri, Maggiore. All. Broccanello 6.

CASTELLANZESE: Chiodi 6, Nejimi 6, Ghilardi 6.5, Cusaro 6.5, De Dionigi 7, Moroni 5.5, Pedergnana 6.5 (39’ st Diaferio sv), Bigioni 6, Gibellini 6, Dell’Aera 6, D’Onofrio 5.5 (48’ st Zappulli sv). A disp. Giorgetti, Cesaro, Compagnone, Mantegazza, Nocciola, Raimondi, Roncari. All. Roncari 6.5.

ARBITRO: Hamza Riahi di Lovere 6.5.

AMMONITI: Bigioni (C), Tindo (F), De Vincenzi (F), Mikhailovskiy (F), Cusaro (C).

Paolo Andrea Zerbi

 

IL COMMENTO – Piazzali pieni, piazze vuote. Date merito a chi fa calcio con passione e concretezza

Il simbolo dei recuperi di mercoledì 13 febbraio è sicuramente il parcheggio dello stadio di Varese. Al Franco Ossola arriva la Varesina alle 19.15, come da programma per una partita da disputarsi alle 20.30. Purtroppo, come ampiamente prevedibile, il Varese non c’è. Stadio chiuso, luci spente, squadra ospite ad aspettare con la terna nel parcheggio. Che in un clima ai limiti dell’assurdo (e con un regolamento da rivedere nel dettaglio specifico) deve aspettare le 19.15 (due ore!!!) per dare il rompete le righe. Varese non si presenta, anche se in futuro potrebbe comunque trasferirsi a Viggiù per le restanti partite. A che pro? Varese, come piazza, merita di meglio. Ma sia ben chiaro, le piazze non devono dare il consueto “tutto subito”. Soprattutto perché questo potrebbe andare a discapito di realtà più piccole ma dove si fa calcio da anni e lo si fa con maggior passione. A prescindere dai risultati. Che sono positivi all’Alcione, vittorioso a Sesto Calende con due 2001 nel tridente offensivo. Simbolo di un settore giovanile che è realtà. Risultati negativi al Villa Cassano, ma in passato la società varesotta anche quando è retrocessa ha saputo rimboccarsi le maniche e ripartire. Realtà differenti da Varese, sia ben chiaro. Dove servono anche soldi. Ma, soprattutto, idee e passione. Da riaccendere. Perché quella sì fa la differenza in una grande piazza.

Paolo Andrea Zerbi

 

 

CITTA’ DI VIGEVANO-ACCADEMIA PAVESE 0-3

CITTA’ DI VIGEVANO: Nese L. 6.5, Dalia 5.5, Casula 5, Procopio 6, Lagonigro 5.5, Marianini 5 (1’ st Zampiero 5.5), Sarr 5.5, Molina 5, Dioh 5.5, Fiore 6, Ragusa 5.5 (23’ st Colombo 5.5). A disp. Frigato, De Ciechi, Rizzo, Rossi, Nese N., Serra. All. Melchiori 5.

ACCADEMIA PAVESE: Binaschi 6, Losi 6, Riceputi 7, Cozzi 6.5 (18’ st Gaudio 6), Filadelfia 6.5, Brega 6, Buscaglia 6.5, Negri 7, Romano 7 (35’ st Firpi sv), Pellegata 7, Castoldi 6.5 (37’ st Aliprandi sv). A disp. Galimberti, Sabbadin, Piras, Mangiarotti, Grossi. All. Albertini 7.

ARBTIRO: Carsenzuola di Legnano.

MARCATORI: 14’ Pellegata (A), 15’ Romano (A), 31’ st Riceputi (A).

AMMONITI: Sarr (C), Dalia (C), Romano (A), Zampiero (C), Lagonigro (C),

 

SESTESE-ALCIONE 1-2

SESTESE: Catanese 6, Okaingni 5.5, Mauro 6, Rovrena 6, Novello 5.5, Leontini 5.5 (35’ st Candolini sv), Lombardo 5, Nalesso 5.5 (16’ st Coulibaly 6.5), Ianni 5.5, Comani 5.5 (34’ st Siano sv), Mehmetaj 5 (1’ st Ballgjini 6.5). A disp. Zanellotti, Botturi, Ventola, Marin, Coppola. All. Gennari 5.5.

ALCIONE: Diop 5.5, Marinoni 6, Tresca 6, Torrisi 7, Mangiarotti 6.5, Remuzzi 6, Oliveto 6 (33’ st Villa sv), Rossi 6, Cicogna 6.5 (19’ st Ortiz 6), Orlandi 7, Adorni 6. A disp. Angeleri, Unani, Braga, Gervasoni, Berti, Laraia, Parravicini. All. Berti 7.

ARBITRO: Santeramo di Monza

MARCATORI: 27’ Torrisi (A), 34’ Orlandi (A), 25’ st rig. Ianni (S).

AMMONITI: Okaingni (S), Rovrena (S), Comani (S), Marinoni (A), Orlandi (A).

ESPULSO: 32’ st Ianni (S).

 

BUSTO 81-VILLA CASSANO 4-0

BUSTO 81: Riccardi 6, Tondini 6, Bisceglia 6.5, Pellini 6 (28’ st Scognamiglio 6), Ferri 6, Napoli 6.5, Becchio 6.5 (33’ st Vago 6), Calzi 6 (23’ Vernocchi 6.5), Berberi 7 (35’ st Shullani sv), Palumbo 7.5 (37’ st Blliku sv), Cannizzaro 7. A disp. Monzani, Giovio. All. Civeriati 7.

VILLA CASSANO: Seitaj 5.5, La Marca 5, Romano 5, Pacifico 5.5, Augliera 6, Pisoni 5.5, Rigoni 5.5, Scaccabarozzi 5.5 (20’ st Shala 5), Andriuoli 5, Anelli 5 (33’ st Fusco sv), Marcinnò 5.5 (37’ st Lagotana sv). A disp. Rinaldi, Lora, Guada, Paroni, Pecchia, Buzzi. All. Antonelli 5.

ARBITRO: Casali di Crema.

MARCATORI: 29’ Cannizzaro (B), 21’ st Palumbo (B), 30’ st Berberi (B), 35’ st Palumbo (B).

AMMONITI: Pellini (B), Pisoni (V), Romano (V), Pacifico (V).

 

FERRERA-ARDOR LAZZATE 0-4

FERRERA: Khudyy 5.5, Cavuoto 5, Battista 5 (7′ st Rossi 5.5), Lucente 5.5 (40′ st Lobartolo sv), Tambussi 5.5, Guido 6, Giardina 6, Rosa 5.5 (43′ st Pasani sv), Mullici 5.5, Mannozzi 5 (27′ st Rabaioli 5.5), Salomoni 5 (15′ st Adeyan 5.5). A disp. Lodigiani, Skenderaj. All. Falsettini 5.

ARDOR LAZZATE: Bardaro 6, Raimondo 6.5, Carrafiello 7.5 (22′ st Cristiano 6), Marchini 6, Ferrari 7, Sala 6.5 (29′ st D’Astoli 6), Brugnera 6.5, Buccini 6.5 (34′ st Chiarello sv), Gambino 7 (27′ st Iacovelli 6), Bollini 7, Magro 6.5 (24′ st Villa 6). A disp. Mauri, Bernello, Martino, Velocci. All. Chiodini 7.

ARBITRO: Evangelista di Treviglio.

MARCATORI: 29′ Ferrari, 12′ st Carrafiello, 24′ st Gambino, 34′ st Brugnera.

AMMONITI: Battista (F), Sala (A).

 

VARESE-VARESINA ND (La partita non si è disputata a causa della mancanza della società di casa e dello stadio chiuso. Varesina presente fuori dallo stadio, alle 21.15 la terna ha decretato il rompete le righe. Arriverà la vittoria a tavolino per gli ospiti).

Condividi su
X