Top

Eccellenza girone B, l’Accademia Pavese strappa il primo punto. Contro la Calvairate Dioh fa gioire Molluso nel finale

Termina con un pareggio l’incontro salvezza del via Vismara tra Calvairate e Accademia Pavese. La partita è stata intensa ed equilibrata, con le due squadre che se la sono giocate a viso apertissimo, lasciando spazio a spettacolo ed emozioni. Primo punto stagionale per l’Accademia Pavese, che dopo le prime 5 sconfitte ottiene finalmente un risultato positivo. La Calvairate invece, sale a quota 6 punti, e ha qualcosa da recriminarsi, soprattutto il gol subito nel finale.

La partita è stata briosa e scoppiettante fin dall’inizio. I padroni di casa la sbloccano al 18′ di gioco grazie alla stilettata di Visigalli, che con un pregevole esterno destro buca Alio. La reazione degli ospiti c’è già nel primo tempo, ma la partita è maschia e si combatte soprattutto a centrocampo, lasciando spazio a tanti duelli ma a poche occasioni da gol.

Nella ripresa l‘Accademia Pavese si scuote subito, e dalla punizione di Provasio nasce il gol di Andrea Becchi, che da due passi pareggia i conti e trova un gol importantissimo. La Calvairate non ci sta, e comincia a macinare gioco fino a trovare il gol del vantaggio al 37esimo della ripresa, quando Passoni infila Alio con un destro diagonale che si insacca in rete. A questo punto la partita sembrerebbe chiusa, ma Molluso carica i suoi ragazzi fino al gol del pareggio, maturato 2 minuti più tardi grazie ad uno scatenato Ekwalla Dioh, che corona la sua prestazione fantastica con il gol che vale il pareggio finale. Primo punto stagionale per l’Accademia Pavese, che ferma sul pari una Calvairate salita a 6 punti.

LE PAGELLE
CALVAIRATE
Silva 7 Portiere eccezionale che non è spesso chiamato in causa, ma quando succede rispone presente. Meravigliosa la parata su Dioh nel secondo tempo, con cui tiene a galla la Calvairate.
Paloschi 7 Ara la fascia destra lasciando il solco nel terreno. Non si ferma mai per 90 minuti ed è sempre pericoloso con i suoi traversoni.
Bianchini 6.5 Sulla sinistra si comporta bene e non sfigura. Migliora nella ripresa, quando si prende qualche licenza in più per sgroppare maggiormente.
Conte 7 Il cervello del centrocampo rossoblù che disputa una prestazione esemplare. Affidargli il pallone equivale a metterlo in banca.
Volpini 6.5 Ingaggia un bel duello con Anelli e alla fine ha lui la meglio. Esperienza e fisicità al servizio della squadra.
Ferrari 6.5 Insieme a Volpini fa sempre buona guardia su Anelli, ma soffre la velocità di Dioh.
Passoni 7 Un gol e tantissimo movimento sulla fascia destra e sulla sinistra quando si sposta. Approfitta dell’assist di Ricupati per il gol.
Stefanìa 6.5 Muscoli e grinta a centrocampo non guastano mai. Lui ce li mette come sempre.
Ricupati 6 Davanti viene un po’ messo in ombra dai centrali avversari, ma gli basta un pallone per fornire l’assist vincente a Passoni.
Visigalli 7 Prestazione sublime per un trequartista tutto fare. Davanti è sempre pericoloso, ma si fa apprezzare anche in fase di ripiego.
Mancuso 6.5 Quando si accende è sempre pericoloso ma non riesce a rimanere attivo per tutti i 90′.
SUBENTRATI
Panepinto 6 Entra con il piglio giusto in campo, mettendo i suoi centimetri al servizio della squadra.
All. Nistri 6 La squadra gira e ha la giusta mentalità. Può solamente recriminarsi il fatto di aver subito un gol evitabile subito dopo aver trovato il vantaggio.

ACCADEMIA PAVESE
Alio 6 Sicuro tra i pali, fa anche qualche bella parata. Non può nulla sui gol.
Bernareggi 6 Il primo tempo soffre un po’, mentre acquisisce fiducia nella ripresa.
Bernini 6.5 Per essere un classe 2005 gioca una partita da veterano. Il futuro davanti a lui è sicuramente radioso.
Dioh Mouna 6 la grinta del centrocampo, costretto purtroppo a fermarsi anzi tempo per un infortunio.
Tambussi 7 Centrale difensivo fortissimo fisicamente e che dà vita ad un duello emozionante con Ricupati. Alla fine nel duello è lui ad avere la meglio.
Becchi 7 Con Tambussi forma una coppia fenomenale e segna anche un gol da rapace d’area di rigore.
Maggi 7 Inizia in sordina per poi migliorare con il passare dei minuti. Quando viene spostato da esterno a centrocampista si alza il suo voto.
Provasio 7 Sempre lucido quando ha il pallone tra i piedi, non sbaglia un colpo, e l’assist ne è la prova.
Anelli 6 Ingabbiato dai centraloni avversari, si vede poco ed è spesso chiuso.
Casiroli 6 Non riesce mai ad accendersi sulla fascia. Si limita al compitino ma non eccelle.
Dioh Ekwalla 7.5 Migliore in campo per distacco. Dotato di una velocità disarmante sa bene come rendersi pericoloso. Il gol è la ciliegina sulla torta di una prestazione super.
SUBENTRATI
Bellanca 6 Entra bene in campo senza commettere errori. Non si mette in mostra per qualcosa in particolare, giocando una partita sufficiente.
Quaranta s.v.
All.Molluso 6.5 In panchina non ha un attimo di tregua, si muove e fa chilometri anche da lì. La squadra reagisce anche grazie a lui, che motiva sempre al massimo i suoi.

 

Francesco Nigro

Condividi su
X