Top

Eccellenza girone B, a Sant’Angelo il giovane Casali si prende la scena. Gol allo scadere e primo posto ai barasini

Al comunale Carlo Chiesa di Sant’Angelo è andata in scena una partita emozionante e spettacolare, con Sant’Angelo e Luisiana che non si sono certo risparmiate. 2-1 il risultato finale, con il Sant’Angelo che la risolve grazie al gol del classe 2003 Jan Casali, che all’ultimo minuto di gioco regala 3 punti e primo posto in classifica alla squadra di Gatti.

Cominciano meglio gli ospiti, che dopo 8′ di gioco passano a condurre grazie al pregevole mancino di Scaldaferro. Nei primi minuti faticano i barasini, che dal 25esimo sono anche costretti a giocare con un uomo in meno, a causa dell’espulsione di Simone Marchese, reo di aver atterrato un avversario da ultimo uomo. Poi cambia il match, il Sant’Angelo spinge e crea gioco, fino a trovare il gol del pareggio. Su punizione di Lazzaro si accende una mischia confusa in area di rigore, e Nicolò Vai è il più lesto a sacraventare il pallone in porta, trovando così il suo primo centro in rossonero.

Nella ripresa è il Sant’Angelo paradossalmente a fare la partita, nonostante l’uomo in meno. I barasini dominano il gioco, ma le occasioni sono poche perchè la retroguardia neroblù è sempre attenta e ben posizionata. Alla fine però, durante il primo minuto di recupero, Jan Casali va a segno su iniziativa di Bertani, con il classe 2003 che supera il portiere e deposita in rete il 2-1 rossonero. Primo centro con la maglia del Sant’Angelo per Casali, che si sblocca in un match tesissimo.

Fischio finale e 3 punti d’oro per il Sant’Angelo, che grazie alla sconfitta dell’Offanenghese torna capolista del girone B di Eccellenza, con la determinazione di non voler più lasciare lo scettro di regina del girone.

LE PAGELLE

SANT’ANGELO
Cantoni 5 Uscita avventurosa in occasione del gol della Luisiana e beffa subita. Errore che avrebbe potuto compromettere la partita, ma per sua fortuna non è così.
Marchese 5 Espulsione ingenua rimediata al 25′ del primo tempo. Lascia la squadra in inferiorità per quasi tutta la gara, rischiando di pesare negativamente sull’esito di quest’ultima.
Ortolan 6 Terzino sinistro che abbina quantità e qualità. Sa bene quando è il momento di spingere e quando invece bisogna difendere.
Gritti 5.5 Tanti pasticci soprattutto nel primo tempo. Da limare l’intesa con Marku.
Marku 6 Stesso discorso fatto per Gritti. Tanti passaggi a metà strada e poca precisione, anche se nel secondo tempo migliora notevolmente.
Lazzaro 6 Il cervello del centrocampo che tocca ogni pallone possibile per i suoi. Un metronomo dalla tecnica sopraffina.
Vaglio 6 Corre in lungo e in largo sulla destra, creando molto e rendendosi spesso pericoloso. Gli manca un pizzico di lucidità sotto porta.
Vitali 6 Prestazione più modesta del solito ma comunque di buona qualità.
Vai 7 Non fa rimpiangere per niente Marzeglia. Si comporta da prima punta di livello assoluto, combatte su ogni pallone, fa salire la squadra e segna un gol da rapinatore d’area.
Silla 6.5 Solito motorino inesauribile sull’out di sinistra. La standing ovation alla sua uscita dal campo dice tutto.
Mauri 6 Prestazione sufficiente fermata da un infortunio. Si spera nulla di grave.
SUBENTRATI
Confalonieri 6.5 Entra per rinforzare la difesa e ci riesce bene.
Berto 6.5 Determinazione e voglia giuste. Dai suoi piedi nasce l’azione del gol.
Casali 7.5 Match winner e premio di uomo partita. Gli basta un pallone per far gol, e il Carlo Chiesa va in estasi.
Bertani 6.5 L’assist per Casali è qualcosa di magnifico. Giocatore di categoria superiore.
All.Gatti 6 La squadra non gioca benissimo ma porta a casa i 3 punti, e questo è ciò che importa.

LUISIANA
Campana 6 Incolpevole su entrambi gol, disputa una gara sufficiente in cui di distingue per delle belle uscite alte.
Alpoli 5.5 Comincia bene la partita, per poi spegnersi e farsi affossare da Silla.
Bertolotti 6 Sulla sinistra è un pendolino instancabile. Per sacrificio e volontà uno dei migliori dei suoi.
Moriggi 5 Poco coinvolto nelle manovre della Luisiana. Tocca troppi pochi palloni.
Giosu 6 Roccioso e granitico in difesa. Regge la baracca praticamente da solo.
Peroni 5.5 In difficoltà contro Vai. Ne soffre la fisicità e si fa spesso sgusciare via gli avversari.
Donzelli 5 In netta difficoltà il numero 7, che sulla fascia si fa vedere davvero poco.
Mapelli 6 L’unico che in mezzo al campo si fa vedere e prova a smistare buoni palloni per i compagni.
Rustioni 5 Corre tanto ma tocca zero palloni. Fuori partita.
Scaldaferro 6.5 Un gol magnifico e una prestazione di qualità sulla fascia. Prova spesso la giocata personale, e con buoni esiti.
Tomella 6.5 Quando accelera è imprendibile, e ne sa qualcosa Marchese. Dotato di uno sprint micidiale sa come rendersi pericoloso.
SUBENTRATI
Bressani s.v.
Casarotti 6 Appena entrato si mette in mostra con un dribbling tra due e una conclusione che non va troppo lontana dal bersaglio grosso.
Coita 6 Grandissima qualità ma poco, pochissimo tempo a disposizione. Quando tocca il pallone fa comunque intravedere le sue qualità.
Forbiti 5 Preso sempre a uomo da Marku, non riesce mai a girarsi nè a rendersi pericoloso.

Condividi su
X