Top

Eccellenza, non passa la proposta del Crl dei quattro gironi

Si torna al vecchio format. Le 53 società di Eccellenza hanno infatti scelto di continuare con la tradizione dei tre giorni da 18 (due gironi) e 17 (uno) squadre. L’esito del sondaggio ha infatti visto prevalere la soluzione già collaudata con 27 club che si sono espressi per i tre gironi a fronte di 21 che invece avrebbero gradito i quattro gironi con meno squadre. Sono state infine cinque le società che non hanno votato, ma in ogni caso non sarebbero bastate a far cambiare l’esito della votazione. Probabilmente a spaventare le società potrebbe essere stata la non certezza di salire in D per le vincenti dei rispettivi gironi che si sarebbero dovute incontrare tra di loro a fronte dei tre posti disponibili per la Lombardia nel massimo campionato dilettantistico nazionale. Ora il Comitato regionale lombardo, preso atto della volontà dei club di proseguire con il vecchio format, dovrebbe accantonare definitivamente l’idea di modificare il format e quindi formare i tre classici gironi di cui uno da 17 squadre e due da 18.

Andrea Grassani

Condividi su
X