Top

Eccellenza, Pavia-Vis Nova: le pagelle

Le pagelle di Pavia-Vis Nova 3-0.

Pavia

  • CINCILLA 6,5: raramente impegnato tra i pali ma sempre presente sulle uscite alte. Dà sicurezza a tutto il reparto.
  • FERRONI 6: più difesa che attacco ma sempre molto pratico ed efficace. Non male per un 2004.
  • IOANCE 6,5: ruvido e solido in difesa. Non fa passare nulla e si concede ogni tanto anche qualche galoppata.
  • KANTEH 6: grinta e cuore in mezzo al campo, dice la sua recuperando diversi palloni.
  • CONCINA 6,5: solido e roccioso, non si fa mai spostare. Ottima intesa con Ioance.
  • NUCERA 6.5: terzino sinistro che spinge e difende con costanza. Ottima tecnica, mancino educato.
  • CALVI 7: corre su tutto il fronte offensivo e non si ferma mai. Non lascia riferimenti agli avversari.
  • MAIONE 7.5: il cuore del primo tempo, lotta e combatte su ogni pallone. Con un pizzico di fortuna trova il gol a coronare una prestazione top.
  • PRINCIPE 7.5: attaccante atipico, battagliero. Non molla mai nessun pallone, e lo dimostra anche alla fine con il gol.
  • BIGOTTO 6: tecnicamente indiscutibile e spesso ben posizionato. È mancata la scintilla ma è solo la prima giornata.
  • GIANI 7: come Calvi svaria su tutto l’attacco senza fermarsi nemmeno un attimo. Freschezza, vivacità e intraprendenza.
  • RADAELLI 6,5: entra con grinta e gamba. Abile in entrambe le fasi di gioco.
  • TRAJKOVIC 6: buon ingresso in campo, mette in mostra muscoli e prova qualche strappo.
  • SARZI 6,5: quando entra mette ordine tra le sue fila. Amministra il gioco.
  • DI NARDO S.V.
  • GABUSI 7: entra e rompe la partita. Minaccia costante dalla destra e gol meritato.
  • ALL. TASSI 7: la squadra gira e trova 3 punti all’esordio in campionato contro un avversario quotato. Ottimo avvio e sensazioni di omogeneità tra i reparti.

Vis Nova

  • FORESTI 5,5: incolpevole sui gol subiti ma ne prende sempre 3.
  • FAVILLA 5: in difficoltà da inizio partita, infatti rimedia presto un giallo. Pian piano cresce, ma non abbastanza per la sufficienza.
  • TESTONI 5,5: comincia bene ma poi cala. Ha bisogno di mettere minuti nelle gambe.
  • MOLTENI 5,5: comincia ed è un po’ in confusione. Migliora con il passare dei minuti ma fatica nel traffico di metacampo.
  • D’ASTOLI 5: subisce probabilmente fallo sul primo gol del Pavia. La sfortuna vuole che poi si ritrovi colpito mentre a terra dal tiro cross di Maione. Per il resto combatte ma non è solido come il compagno di reparto.
  • ADOBATI 6,5: mette in mostra tutta la sua leadership ed esperienza. È sempre ben posizionato, pronto a chiudere e in caso anche a ripartire.
  • RADAELLI 5: fatica ad entrare nelle dinamiche di gioco e si fa scippare il pallone di fronte al portiere, facendo sfumare un occasione colossale.
  • PROSERPIO 5,5: fatica ad emergere nel centrocampo. Non convince e rischia spesso perdendo qualche pallone di troppo.
  • SARR 6: nel primo tempo è il riferimento d’attacco e prova a rendersi pericoloso. Ricerca la profondità ma spesso è lasciato da solo in mezzo ai difensori del Pavia.
  • CAVALLI 5: non riesce a mettere in mostra le sue qualità e soprattutto non è di spalla ai compagni di reparto.
  • ORLANDI 5,5: riceve tanti palloni perché si abbassa tantissimo per impostare. Così facendo la squadra perde quasi sempre il suo grande potenziale offensivo.
  • MANTEGAZZA 4,5: entra e ha solo 5 minuti a disposizione. Commette l’errore che spiana la strada a Principe per chiudere la partita.
  • MANCOSU S.V.
  • SCHIAVO S.V.
  • MERONI 5,5: entra con fare confuso e non combina molto.
  • CATTA S.V.
  • ALL. MASTROLONARDO 5,5: il 3-0 è un risultato troppo bugiardo, ma la squadra fatica ad essere concreta davanti, creando poche occasioni.
  • MIGLIORE IN CAMPO: MAIONE (PAVIA)
  • PEGGIORE IN CAMPO: D’ASTOLI (VIS NOVA)
Condividi su
X