Top
Eccellenza

Eccellenza – La Varesina miete un’altra vittima e la Castellanzese stavolta ringrazia

Seconda giornata di Eccellenza e nuovo allungo della Castellanzese, con il Verbano secondo in solitaria. Tutto quello che è successo nel girone A.

 

Lampo Oldrini, gioventù Galli e il Verbano brilla d’argento

Nel segno dei giovani il Verbano trova il primo sorriso del 2019 (ed è anche il primo successo con Corrado Cotta in panchina) superando il Mariano grazie ad una ripresa sontuosa. Secondi quarantacinque minuti praticamente perfetti dei rossoneri che, complici i risultati delle altre, tornano nuovamente seconda forza del campionato.

 

Primo tempo da botta e risposta, perché se è vero che Vezzi e Mira inquadrano la porta da fuori (ma con tiri telefonati, ben controllati da Comi), anche il Mariano si fa vedere in ripartenza Giugliano il più pericoloso dei lariani, il numero dieci però prima trova sulla sua strada i guantoni del “solito” Spadavecchia, poi nel finale manda a lato di un niente un calcio di punizione terminato ad un passo dall’incrocio dei pali. In mezzo anche il gol annullato a Vezzi, giustamente valutato in fuorigioco dopo che Comi si era superato su Bianchi.

 

Pari giusto e partita combattuto, ma il film della ripresa cambia dopo soli 24 secondi. Bianchi lavora un bel pallone sulla sinistra, il pallone nel cuore dell’area viene controllato da Oldrini che ha tutto il tempo di girarsi e battere Comi. Reazione Mariano? No, continuità Verbano che dimostra di avere ben altro passo e gamba. Intensità che si trasforma nel colpo di testa di Vezzi su cui è miracoloso Comi, poi il portiere ospite deve arrendersi sul tiro dal cuore dell’area di Galli (con Banfi i due nuovi arrivi dalla Pro Patria) dopo un bel lavoro di Vezzi. Mariano si arrende, Giugliano non è fortunato sul colpo di testa in torsione e Verbano si scopre nuovamente d’argento.

 

VERBANO-MARIANO 2-0

VERBANO: Spadavecchia 6, Micheli 6.5, Gecchele 6, Mira 5.5, Castelli 6, Dal Santo 6.5, Oldrini 7, Malvestio 5.5, Vezzi 6 (45’ st Tafili sv), Bianchi 6.5 (28’ st Galli 7), Banfi 6.5. A disp. Berton, Assoui, Gomez, Caliman, Santagostino, Lovergine. All. Cotta 6.5.

MARIANO: Comi 6.5, Casartelli 5, Malvestiti 6, Cassamagnaga 5.5, Sironi 5.5, Tamai 6.5, Zorloni 6 (4’ st Pacini 6), Loew 5.5, Milazzo 6, Giugliano 6, Gualandris 5.5 (15’ st Iacopetta 5.5). A disp. Franco, Molteni, Bianchi, Frigerio, Galli, Lazzarin, Shala. All. Rovellini 6.

ARBITRO: Guzzabocca di Seregno.

 RETI: 1’ st Oldrini (V), 36’ st Galli (V).

 AMMONITI: Mira (V), Castelli (V), Dal Santo (V), Vezzi (V), Tamai (M), Milazzo (M), Giugliano (M).

Paolo Zerbi

 

E’ sempre l’Ardor di Gambino, Lazzate salvarsi si può!

Con una rete del solito Gambino l’Ardor Lazzate espugna Castano Primo e conquista tre punti fondamentali che mettono una prima ipoteca sulla permanenza in categoria.

 

PRIMO TEMPO – Il primo tiro in porta della gara è ad opera dell’Ardor Lazzate, che al 5′ cerca il vantaggio, ma la conclusione di Brugnera non desta preoccupazioni all’estremo difensore di casa, Ghirardelli. Al 15′ si fa vedere anche la Castanese con Greco che piazza un traversone esemplare, ma nessuno dei compagni riesce a toccare la sfera. Al 30′ la formazione guidata da Chiodini trova il gol del vantaggio, Bollini crossa e trova Gambino che con una sorta di rovesciata buca la porta neroverde e porta i suoi sull’1-0. Al 39′ l’Ardor Lazzate va vicinissimo al raddoppio, ma la conclusione di Chiarello è debole e Ghirardelli blocca senza problemi.

SECONDO TEMPO – Si riparte dall’1-0 in favore degli ospiti, e a rendersi protagonista negli ultimi 45′ di gioco è il portiere gialloblu Bardaro: al 2′ l’estremo difensore ospite dice no a Caraffa. Al 29′ Zingaro ha l’opportunità di portare la Castanese sull’1-1, ma la gran botta da fuori area termina al di sopra della traversa. Dieci minuti di fuoco neroverde con Colombo che in due occasioni non riesce a bucare la porta avversaria: al 33′ Bardaro respinge con i pugni la conclusione del numero 9 neroverde, e una manciata di minuti dopo ancora Colombo cerca il pari, ma il tiro termina di pochissimo fuori dallo specchio della porta. Al termina della gara l’Ardor Lazzate può festeggiare la conquista di tre punti pesanti che possono far sperare nella salvezza diretta.

 

CASTANESE-ARDOR LAZZATE 0-1

CASTANESE (4-3-1-2): Ghirardelli 5.5, Sciocco 5.5, Cattaneo 6, Appella 6 (26’st Lepori 6), Zingaro 6.5, Bianchi 6, Greco 6 (1’st Sindaco 5.5), Perfetti 6 (39’st Surace s.v), Colombo 6, Bramante 5.5, Caraffa 5.5 (20’st Barbaglia 6). A disp.: Santangelo, Guerci, Scaglioni, Belloli, Perruna. All.: Palazzi.

ARDOR LAZZATE: (4-2-3-1): Bardaro 7, Spano 6.5, Raimondo 6.5 (7’st Crotti 6), Villa 6, Ferrari 6, D’Astoli 6, Brugnera 7, Marchini 6.5, Gambino 7, Frigerio Bollini 6.5 (35’st Martino s.v), Martini s.v (19′ Chiarello 6.5). A disp.: Mauri, Greggio, Sala, Velocci, Ferrario, Iacovelli. All.: Chiodini.

ARBITRO: Sangalli di Treviglio.

 RETE: 30′ Gambino (A).

 AMMONITI: Sciocco (C), Sindaco (C), Ferrari (A).

Martina Crosta

 

IL COMMENTO – Se tutte danno una mano alla Castellanzese…

Sulla carta era un’altra giornata agevole alla Castellanzese. E così è stato. Concretezza, ritrovata così come la vittoria che permette nuovamente di avere 9 punti di vantaggio sulla prima inseguitrice e di avere il vantaggio in doppia cifra sulle cosiddette “big”. Sorriso Fiorenzo Roncari, sorriso Corrado Cotta visto che il piatto d’argento è di un’altra sorpresa del campionato. Il tecnico ex Caronnese vuole ancora di più da una realtà che sa pescare non solo big affermati ma anche due giovani eccellenti (Banfi e Galli) classe 2000 aggiunti in settimana e pescati dalla Pro Patria. Barbarito ancora una volta ne sa una più del diavolo, certo è che ora i rossoneri sognano a pieno merito un posto ai playoff. Là dove c’è anche Varese. Ragazzi encomiabili, seppur col brivido, Domenicali si gode il successo e chiede rinforzi. Leciti, visto la rosa scarna, ma vien da chiedere come si possa pensare al mercato in una situazione ai limiti del paradossale. Le altre? L’Alcione non ha mai perso con l’arrivo di Marco Berti in panchina (tre pareggi, poi quattro vittorie consecutive) e ipoteca la permanenza in categoria blindando anche la difesa (non inganni la rilassatezza finale e i due gol del Ferrera), Marco Proserpio chiedeva maggior cattiveria alla sua Ardor Lazzate e ha ottenuto le risposte che voleva, pensare alla salvezza diretta (anche tramite forbice) non è più reato. Solco scavato, gli interrogativi riguardo Villa Cassano e Castanese invece restano tutti. Così come non è utopia immaginarle una di fronte all’altra per la permanenza in categoria.

 

ACCADEMIA PAVESE-SESTESE 1-1

ACCADEMIA PAVESE: Galimberti 6, Malcovati 5.5, Riceputi 6, Baruffi 5.5, Filadelfia 6.5, Foppa 7, Zani 6, Cozzi 6, Romano 6 (14’ st Grossi 6), Buscaglia 7 (26’ st Castoldi 6), Losi 6. A disp. Binaschi, Sabbadin, Ben Salem, Mangiarotti, Alibrandi, Firpi, Oviahon. All. Albertini 6.

SESTESE: Catanese 6, Mauro 6.5, Okaingni 6.5, Rovrena 7, Novello 6.5, Candolini 6.5, Lombardo 6.5 (29’ st Leontini 6), Nalesso 6 (29’ st Siano 6), Ianni 6, Comani 7, Ballgjni 6 (37’ st Coulibaly sv). A disp. Zanellotti, Del Vitto, Ventola, Mehmetaj, Botturi, Passaretta. All. Gennari 6.5.

ARBITRO: Franzò di Siracusa.

 RETI: 9’ Romano (A), 20’ Ianni (S).

 AMMONITI: Filadelfia (A), Candolini (S), Ianni (S).

 

CITTA’ DI VIGEVANO-VARESE 1-2

CITTA’ DI VIGEVANO: Campironi 6, Ragusa 5.5 (6’ st Procopio 6), Casula 5.5, Sarr 6, Lagonigro 5.5, Marianini 5.5, Zampiero 5 (13’ st Rossi 6), Molina 5, Dioh 6.5, Fiore 5.5, Rizzo 5.5 (35’ st Colombo sv). A disp. Nese L., De Ciechi, Brasca, Nese N., Sidonio. All. Melchiori 6.

VARESE: Calandra 5.5, Lonardi 6, Bianchi 6.5, Marinali 6, M’Zoughi 7, Simonetto 5, Camarà 6, Gestra 6.5, Moceri 6 (35’ st Sylla sv), Lercara 6.5, Scaramuzza 6.5 (40’ st Mondoni sv). A disp. Martignoni, Lonardi, Barone, Klos, Esopi, Ovalle. All. Domenicali 6.5.

ARBITRO: Dancelli di Brescia.

 RETI: 14’ Scaramuzza (V), 27’ M’Zhoughi (V), 45’ st Dioh (C).

 ESPULSI: 30’ st Sarr (C), 46’ st Simonetto (V).

 AMMONITO: Lercara (V).

 

FENEGRO’-LEGNANO 0-0

FENEGRO’: Varesio 7, Scarcella 6 (18’ st Arcuri 6), De Vincenzi 6, Galletti 6.5, Bello 7, Perini 6, Panzetta 6 (33’ st Campus sv), Tindo 6, Pizzini 5.5, Fabozzi 5.5, Anzano 5.5. A disp. Bordin, Barlusconi, Melesi, Boselli, Guaita, Maggiore, Montemurro. All. Broccanello 6.

LEGNANO: Pasiani 6, Ronchi 6 (31’ Caviello sv), Miculi 6, Provasio 6, Bianchi 7, Nasali 6.5, Borghi 5.5 (31’ st Curci sv), Amelotti 6.5, Grasso 5 (38’ st Mazzini sv), Crea 5.5 (45’ st Giardino sv), Foglio 5.5. A disp. Sinani, Trenchev, Ortolani, Maestri, Balconi. All. Fiorito 6.

ARBITRO: Casali di Crema.

 AMMONITI: Tindo (F), Scarcella (F), Crea (L).

 

FERRERA-ALCIONE 2-3

FERRERA: Khudyy 5.5, Cavuoto 5, Pici 5 (6’ st Adeyen 6.5), Guido 6, Lucente 5.5, Battista 5, Giardina 5.5 (13’ st Pasani 6), Rosa 5.5, Papa 5.5 (18’ st Salomoni 6), Mannozzi 6.5, Mullici 6 (33’ st Rossi sv). A disp. Lodigiani, Balduzzi, Skenderaj, Rabaioli, Bussetti. All. Falsettini.

ALCIONE: Diop 6, Gervasoni 5.5, Tresca 6, Torrisi 7, Mangiarotti 6, Remuzzi 6, Laraia 6.5 (44’ st Berti sv), Braga 6.5, Parravicini 7 (25’ st Cicogna 6), Orlandi 6.5, Villa 5.5. A disp. Angeleri, Marinoni, Locatelli, Rossi, Adorni, Oliveto, Ortiz. All. Berti.

ARBITRO: Teghille di Collegno.

 RETI: 5’ Parravicini (A), 20’ Laraia (A), 7’ st Orlandi (A), 25’ st Mannozzi (F), 38’ st Adeyan (F).

 AMMONITI: Battista (F), Pici (F), Lucente (F), Tresca (A).

 

VARESINA-BUSTO 81 1-0

VARESINA: Ghirlandi 6, Martinoia 6.5 (26’ st Menga 6), Albizzati 6.5, Broggi 7 (26’ st Barni 6), Tino 7, Franzese 6.5, Cargiolli 5.5 (41’ st Bianconi sv), Bellacci 6.5 (18’ st Deodato 6.5), Taino 6, Boni 6.5, Rebolini 6.5. A disp. Cotardo, Frigerio, De Angelis, Boccadamo, Carà. All. Spilli 6.5.

BUSTO 81: Monzani 5.5, Bisceglia 6 (10’ st Palumbo 5.5), Napoli 5, Puka 6 (33’ st Vago sv), Ferri 6.5, Calzi 5.5, Becchio 5.5, Pellini 6.5 (42’ st Shullani sv), Berberi 5.5, Giovio 5, Scognamiglio 6. A disp. Migliorati, Cannizzaro, Biliku, Vernocchi. All. Civeriati 5.5.

ARBITRO: Raineri di Como.

 RETE: 11’ Broggi (V).

 AMMONITI: Bellacci (V).

 ESPULSO: 47′ st Napoli (B).

 

VILLA CASSANO-CASTELLANZESE 0-3

VILLA CASSANO: Rota 6, La Marca 5.5 (42’ st Fusco sv), Romano 5, Pacifico 6, Augliera 5.5, Pisoni 6, Paroni 5.5 (32’ st Rigoni sv), Shala 5, Andriuoli 6, Anelli 5.5 (32’ st Buzzi sv), Marcinnò 5.5. A disp. Seitaj, Lora, Bellitto, Pecchia, Clemente, Lagotana. All. Antonelli 6.

CASTELLANZESE: Chiodi 7, Compagnone 6, Ghilardi 6.5, Mantegazza 6.5, Cusaro 6.5, Moroni 5.5 (34’ st Zappulli sv), Pedergnana 7, Bigioni 6.5, Gibellini 7.5 (28’ st Nocciola sv), Dell’Aera 7 (43’ st Cesaro sv), D’Onofrio 6.5 (28’ st Roncari sv). A disp. Giorgetti, Nejimi, Urso, Ferro. All. Roncari 7

ARBITRO: Coradi di Brescia.

 RETI: 18’ Gibellini, 22’ rig. Gibellini, 21’ st Dell’Aera.

 AMMONITI: Romano (V).

 

CLASSIFICA: Castellanzese 41, Verbano 32, Busto 81 31, Varese 31, Legnano 30, Varesina 30, Fenegrò 30, Sestese 26, Alcione 24, Accademia Pavese 23, Mariano 21, Ardor Lazzate 19, Castanese 13, Villa Cassano 11, Città di Vigevano 9, Ferrera 6.

Condividi su
X