Top

Elezioni Crl, Tavecchio: «Si voterà per merito mio, al sistema serve una voce»

Dopo che ieri il Tribunale Federale Nazionale ha ufficialmente accolto il suo ricorso, confermando le elezioni del Crl per il 9 gennaio, il candidato alla Presidenza Carlo Tavecchio ha espresso tutta la sua soddisfazione in un messaggio sui social. Le elezioni, inoltre, si terranno obbligatoriamente online a causa della pandemia da Covid.
ELEZIONI – «Il giorno 9 gennaio si voterà in via definitiva. Giustizia è stata fatta e non per me, ma per l’intero calcio lombardo che oggi può esprimere il suo indirizzo di governance. Non ho mai avuto dubbi che si volesse esautorare la Lombardia. Prima sono stati tolti i delegati, poi il diritto al voto, poi l’obbligo di pagamento delle rate dei campionati al 10 febbraio in via perentoria. Credo che qualcuno debba porgere delle scuse all’intero sistema lombardo che stava guidando verso l’ennesimo silenzio e che invece necessita di voce, forte e dignitosa».
CANDIDATI – «Si voterà il 9 gennaio perché il sottoscritto ha intrapreso le vie legali e perché si stava mettendo in atto una chiara e palese violazione delle norme. Le società calcistiche sono state spettatrici del più triste spettacolo antidemocratico. I candidati devono perdere o vincere sfidandosi sul campo non eludendo le norme. Ora si continui a lavorare come stiamo facendo per costruire idee e progetti».
Condividi su
X