Top

Fagnano, Ulisse Raza “Dovevamo pagare dazio, ma la voglia di vincere c’è”

Un inizio un po’ a tentoni per il Fagnano e per mister Ulisse Raza, ma nonostante le prime sconfitte, in Coppa ed in campionato, la voglia di vincere continua ad essere un tratto distintivo della formazione varesotta, neo-promossa in Promozione grazie alla vittoria del campionato di Prima Categoria.
“Sapevamo di dover pagare dazio; attualmente siamo un cantiere non aperto, ma apertissimo. Dobbiamo poterci permettere di fare degli errori, e crescere in una categoria nuova”, esordisce così il tecnico del Fagnano.
La prossima sfida in programma vedrà i biancorossi impegnati nella trasferta di Seveso con la Base 96. Entrambe le squadre dopo la prima giornata di campionato sono a quota 0 punti: “La Base è una squadra di tradizione in questa categoria, in casa loro non sarà di certo facile. Speriamo che il tesseramento del nostro nuovo bomber, Marjanovic, arrivi al più presto…magari anche entro domenica”.
Per quanto riguarda la rosa, Ulisse Raza racconta: “Per me i riconfermati sono solo certezze. I nuovi, soprattutto i giovani, devono lavorare ancora e cercare di inserirsi al meglio. Molti dei fuoriquota sono ancora da settore giovanile, ma proveremo a farli integrare alla perfezione in Prima Squadra”.
L’allenatore del Fagnano poi conclude parlando della Coppa Italia di Promozione: “Abbiamo sfruttato la Coppa per fare minutaggio. Non abbiamo una rosa per una competizione così. Il nostro obiettivo è uno solo: quota 40 punti”.

Condividi su
X