Top

Franciacorta-Breno Serie D: le pagelle

FRANCIACORTA
Piloti 6: Incolpevole sul primo gol, poi alterna miracoli pazzeschi ad alcune uscite timide e rischiose.
Firetto 5.5: Non in partita, poco incisivo e sostituito ad inizio secondo tempo.
Moreschi 6: Non fa mai mancare il suo apporto alla manovra offensiva. Tanta corsa.
Muhic 6: Cervello del centrocampo. Gioca semplice e pulito.
Bagatini 5.5: Duro e deciso, spesso però arriva in ritardo.
Piccinni 6: Di testa domina ed è sempre preciso nei lanci lunghi.
Boschetti 6: Motorino con benzina infinita, gioca sia davanti che dietro senza problemi.
Scaglia 5: Poco lucido, sbaglia spesso passaggi semplici. Prestazione non da lui.
De Angelis 5: Ci si aspettava di più dal capocannoniere del girone. Poche chance.
Mozzanica 5.5: In ombra per tutto il primo tempo. Ha dimostrato tanto di più in stagione.
Kouko 5: Ha la chance del pareggio ma sciupa clamorosamente. Insufficiente.

Subentrati
Basanisi sv, Sodinha sv; 

Fini 6: Dinamismo e gamba sulla fascia di destra. Si fa apprezzare.
Bitihene 6.5: Entra e rompe la partita con velocità e dribbling. A tratti inarrestabile.

Allenatore Maspero 6: Senza obiettivi di classifica la squadra fa il massimo lo stesso. Ottimo secondo tempo, manca qualcosina alla squadra.

 

 

BRENO
Serio 7.5: Compie alcuni miracoli pazzeschi che consentono al Breno di rimanere in vantaggio. Gran parte della vittoria passa dalle sue parate. Super.
Perez 6.5: Fisico e dominante. Vince praticamente ogni duello.
Mauri 7.5: Dopo due minuti sblocca il match con un gran gol. Torna titolare e risponde presente all’appello con il 14esimo centro. Sempre una mina vagante sulle fasce.
Mondoni 7: Immenso a centrocampo. Arriva sempre per primo sul pallone e non perde un duello.
Melchiori 6.5: Tecnica sopraffina e tanta qualità messa in mostra sulla fascia sinistra.
Triglia 6.5: Lotta e combatte su ogni pallone, non dandone mai nessuno per morto. Punta fondamentale.
Braccato 7: Difensore ruvido ma con piedi da centrocampista. Un lusso per la categoria.
Negretti 6: Fa il suo sulla fascia di sinistra. Efficace.
Nolaschi 6: Sulla destra difende bene. Abile anche quando c’è da ripartire.
Cristini 6: Fa il compitino senza problemi e senza andare in affanno.
Sampietro 7: Centrocampista spaziale. Domina la scena in mezzo al campo.

Subentrati
Ndiour sv, Tagliani sv, Cicciù sv; 
Pelamatti 6: Entra e interrompe le azioni che arrivano dalla sua parte.
Tanghetti 6.5: Entra con grande personalità. Tante ottime giocate sulla fascia di destra.

Allenatore Tacchinardi 6.5: Prepara la partita al meglio, la sblocca dopo poco e resiste in difesa.

Condividi su
X