Top

Il Guerriero piazza la stoccata: al Fanfulla arriva De Angelis

Grande colpo del Fanfulla che sistema l’attacco presentando Ciro De Angelis, vero bomber di categoria, in arrivo dalla Luparense, squadra del girone C. Il giocatore si è allenato con in compagni e ci sarà domenica contro la Vis Nova Giussano.

Il profilo

De Angelis ha cominciato in D nel 2007 all’Ars e Labor Grottaglie, la squadra della sua città. Negli anni a Grottaglie è andato sempre in crescendo, di prestazioni e gol: 7, 12 e 9 per due stagioni consecutive. Nel 2013 è passato prima al Mezzocorona, in provincia di Trento, e poi al Voghera. In 31 presenze ha raccolto 12 reti, 7 in Trentino e 5 nel pavese. La stagione successiva è stata ancora divisa a metà, tra Vibonese e poi Alzano Cene, con cui in 13 partite ha totalizzato mette a 9 gol. Le stesse dell’annata successiva, passata al Ciliverghe. Sono seguiti poi due campionati a Caravaggio, quelli della definitiva consacrazione in categoria, considerate le 28 reti. Nel 2017-2018 l’attaccante è tornato al Ciliverghe. Una scelta azzeccata, dato che con 23 reti si è piazzato secondo in classifica marcatori. Non poteva che arrivare la chiamata dai professionisti. Nelle ultime tre stagioni De Angelis si è diviso tra Monopoli e Cesena, una breve parentesi a Ciliverghe e in estate l’approdo alla Luparense, nel girone C di Serie D.

Le reazioni

«Appena ho avuto l’occasione di vestire questi colori non ci ho pensato due volte e l’ho colta al volo» ha spiegato De Angelis ai canali ufficiali del club. «Io sono una prima punta, amo stare in area di rigore ma mi piace allo stesso tempo anche aiutare la squadra. Arrivo a Lodi senza pormi obiettivi personali, ragiono pensando solo alla squadra. Dobbiamo fare bene tutti insieme, non solo io. Ci troviamo ad affrontare un girone difficile, con tante incognite, date anche dal periodo: sarà fondamentale quindi avere la massima continuità».

Condividi su
X