Top

La ricostruzione del caso del portiere Joyce Francesco Anacoura

Dopo l’articolo pubblicato da BePi Tv in merito all’ufficialità del giocatore come nuovo portiere del Sestri Levante e le perplessità legate al doppio annuncio in pochi giorni tra Pavia e la società ligure, siamo stati contattati dal legale di Anacoura che ci ha riferito che la società azzurra ha reso noto un comunicato che non corrisponde alla realtà dei fatti quando ha ufficializzato il giocatore. Nella giornata di ieri c’è stata la presa di posizione del Pavia e dello stesso giocatore che riportiamo qui sotto. Al comunicato del Pavia seguirà oggi un intervento video del direttore sportivo Luca Sacco che farà ulteriore chiarezza in merito al comunicato della società.

Il comunicato del Pavia:

AC Pavia 1911 ha sempre tenuto un tono molto pacato e professionale nella comunicazione degli ultimi mesi. Ci teniamo a ribadirlo, anche quando abbiamo visto un giocatore che si era accordato con noi, fatto lo foto ufficiali, e poi si è accordato con un’altra società, abbiamo tenuto la stessa linea, che continuerà a contraddistinguerci in futuro.

Sappiamo come funziona il mondo del calcio, e ci adeguiamo. Ciò che è successo però con Joyce Anacoura è differente. L’estremo difensore avrebbe dovuto essere tesserato con noi lo scorso febbraio, ma ciò non è stato possibile in quando Anacoura proveniva da una federazione estera, e non ci è stato permesso il tesseramento. Nonostante ciò, il Direttore Generale Antonio Dieni ha integrato il ragazzo nella nostra società, dandogli un ruolo nella formazione dei ragazzi delle giovanili, con accordo scritto per la stagione 2022/23 (un vero e proprio contratto firmato da entrambe le parti), nella quale sarebbe rientrato fra i portieri della rosa della prima squadra.

Dopo che il portiere è stato all’estero per motivi personali, e dopo averlo annunciato sui nostri canali con nostro grande piacere, lo vediamo in accordo e presentato anche da un’altra società. Ora la parola passa ai nostri legali, che sono già stati preallertati.

Domani ci sarà un intervento video anche del Direttore Sportivo Luca Sacco, che esporrà a sua volta la versione dei fatti, e ribadirà, ancora una volta, che AC Pavia ora più che mai, cerca prima uomini, e poi bravi calciatori.

Il comunicato di Joyce Francesco Anacoura:

A seguito della pubblicazione avvenuta in data odierna, 10 luglio 2022, di un comunicato ufficiale da parte della società sportiva A.C. Pavia, con cui la stessa ha asserito di aver stipulato con me, oggi tesserato con la società U.S. Sestri Levante, “un vero e proprio contratto”, preme in questa sede prendere posizione in merito al contenuto dello stesso.

In primo luogo, pur confermando che l’ A.C. Pavia, nel mese di marzo 2022, mi ha sottoposto un documento indicante il corrispettivo che mi sarebbe stato riconosciuto nell’eventualità di un tesseramento con la predetta società per la stagione sportiva 2022/23, ci si domanda come quest’ultima abbia potuto in data 5 luglio 2022 dare l’ufficialità del mio tesseramento sui propri social network e sul proprio sito internet (poi ripresa dalle testate giornalistiche di settore), in assenza sia dell’effettiva sottoscrizione da parte mia della relativa modulistica federale (come noto, l’unica ammessa dalla normativa di riferimento), sia della mia previa autorizzazione, e ciò anche in considerazione del fatto che la stessa era già a conoscenza dell’esistenza di trattative con altre società sportive.

A seguito di tale inaspettata e unilaterale pubblicazione della notizia da parte dell’A.C. Pavia, ho immediatamente contattato il direttore sportivo, Sig. Sacco, per chiarire la mia posizione con la massima trasparenza e correttezza possibile, ribadendo l’esistenza di altre offerte e richiedendo gentilmente (ma senza successo) la rimozione di quanto pubblicato, in attesa dell’assunzione di una decisione definitiva sul mio futuro.

Decisione che è ricaduta, per motivi di carattere tecnico e di prospettive professionali, sulla società U.S. Sestri Levante, militante nel campionato italiano di Serie D, con la quale è stato raggiunto un accordo (debitamente comunicato anche all’A.C. Pavia) a seguito di trattativa trasparentemente e serenamente portata avanti con il direttore sportivo della società ligure, Sig. Paolo Mancuso.

Ciò considerato, appaiono del tutto ingiustificati, oltre che ingiusti e offensivi, le parole e i toni utilizzati nel comunicato pubblicato dalla società nella mattinata di oggi, in quanto la stessa, invece di contestare attraverso i propri canali la scelta da me legittimamente compiuta, avrebbe forse prima dovuto evitare di pubblicare notizie non veritiere in assenza di qualsivoglia autorizzazione in tal senso da parte mia.

Tanto era dovuto.

Joyce Francesco Anacoura

Christian Spada

Condividi su
X