Top

L’Alcione convince, per la Vogherese c’è ancora da lavorare

Al “Kennedy” di Milano si affrontano Alcione e Base 96. Gli Orange vogliono conferme dopo il successo sul Settimo Milanese ottenuto domenica scorsa, mentre gli ospiti cercano la prima gioia stagionale dopo aver messo insieme un solo punto nelle prime 3 giornate di campionato.

Controllo Orange

La squadra di Albertini domina la prima frazione di gioco andando in vantaggio al 14′ con un gran destro all’ incrocio di Fabozzi e raddoppiando a due minuti dall’intervallo con Zani, bravo ad approfittare di un errore della difesa biancoverde, scartare il portiere e depositare in rete.
Il secondo tempo si apre con una pennellata da fermo di Schinetti che al 49′ accorcia le distanze. Il Base acquista coraggio e sfiora il gol del pareggio ma Festinese, con un intervento super, tiene a galla i suoi. L’Alcione sbanda e rischia di far sfumare il suo doppio vantaggio, ma è capitan Orlandi a mettere a posto le cose con un piattone che al 72′ riporta i suoi a distanza di sicurezza. Nel finale arriva anche il gol di Cicogna che sigla il definitivo 4-1 e mette il punto esclamativo sul match. Alcione spumeggiante, Base 96 ancora rimandata così come la Vogherese, che non riesce ad andare oltre l’1-1 casalingo contro la Rhodense.

Le pagelle

ALCIONE: Festinese 6.5, Giugno 6 (35′ st Pica s.v), Bandini 6.5 (38′ st Palmieri s.v), Carlone 6.5, Filadelfia 6, Cozzi 6, Fabozzi 7 (41′ st Tagliabue s.v), Moratti 6, Zani 6.5 (31′ st Cicogna 6.5), Orlandi 7.5 (28′ st Paron 6), Carlini 6. A disposizione: Greguol, Cusaro, Linati, Grossi. Allenatore: Omar Albertini

Base 96: Frontino 5.5, Rossetto 5 (22′ st Reys 6), De Petri 5.5, Villa 6 (28′ st Farioli 6), Borlina 6, Redaelli 6, Carraro 6.5 (17′ st Dell Occa 6), Molteni 6.5, Milazzo 5, Lucente 5.5, Schinetti 7 (47′ st Maffi s.v). A disposizione: Allievi, Arienti, Tonoli, Elezi, Magro. Allenatore: Fabio Castellazzi

                                                                                                                                                                          Matteo Ventura 

Condividi su
X