Top
CRL

L’annuncio del Crl, in settimana si perfezionano le proposte per la ripresa

Il nuovo Dpcm, firmato nella notte dal premier Conte, limita ulteriormente le attività sportive, soprattutto nella zone “a rischio 4” ovvero le zone rosse, in cui potrebbe finire anche la Lombardia. In questo caso si potrebbe fare attività sportivi solo fuori dai centri, in forma individuale, garantendo il distanziamento e con la mascherina. Intanto oggi il Comitato Regionale Lombardo è tornato a farsi sentire, annunciando in una nota che in settimana perfezionerà le proposte per la ripresa. Come già riportato dalla nostra redazione, nelle idee dell’ente ci sarebbe un format che possa garantire la fine del girone di andata per poi creare dei play-off in forma allargata.

Format

«La pubblicazione dell’ultimo Dpcm conferma la correttezza della scelta già effettuata dal CRL di rinviare l’attività al 2021» si legge nel comunicato. «Pure in caso di riapertura dopo il 3 dicembre dell’attività ora vietata, sarà necessario prevedere un periodo di tempo per dar modo a società e squadre di riprendere la preparazione fisica prima di poter di nuovo scendere in campo. In settimana perfezioneremo dunque le nostre proposte per la ripresa dei campionati, da sottoporre al vaglio della LND e alla consultazione delle società» ha dichiarato il presidente Giuseppe Baretti, sottolineando come «la rata delle spese di gestione a carico delle società, inizialmente prevista per il 16 novembre, è già stata posticipata dalla Lega Nazionale Dilettanti e che, in ogni caso, come già fatto in precedenza, il Comitato reitererà la richiesta di ulteriore posticipo dei pagamenti fino alla ripresa dell’attività».

Condividi su
X