Top

L’Arconatese piazza il colpaccio in difesa, Ivan Greco è ufficialmente un nuovo giocatore del Fanfulla

Nelle ultime ore l’Arconatese ha sganciato una vera e propria bomba di mercato, dalla prossima stagione mister Livieri potrà infatti contare sulle prestazioni sportive di Ivan Rondanini, terzino destro classe 1995. Si tratta di un difensore cresciuto nel settore giovanile del Milan, squadra da cui poi si è mosso per raggiungere la corte del Savona. Nel corso della sua carriera il nuovo acquisto dell’Arconatese ha collezionato svariate presenze in Serie C, ma sopratutto ha avuto modo di confrontarsi anche con il campionato di Serie B. La sua ultima esperienza è targata Imolese, formazione dove era stato girato in prestito dal Padova.

Ci sono delle importanti novità di mercato anche in casa Fanfulla, club che ha comunicato di essersi assicurato le prestazioni sportive di Ivan Greco in vista della stagione sportiva 2021/2022. Il centrocampista classe 1999 aveva però già svolto gran parte della preparazione con questa squadra, il popolo bianconero ha infatti già avuto modo di vederlo al lavoro. Nonostante la giovane età, il nuovo innesto del Fanfulla ha già collezionato quasi 130 presenze in Serie D con indosso le maglie di Pavia, OltrepoVoghera, Inveruno ed Este.

Oltre ad aver posato con la maglia bianconera, Ivan Greco ha anche avuto la possibilità di rilasciare le sue prime dichiarazioni da nuovo giocatore del Fanfulla: “Guardo il Fanfulla e vedo una squadra giovane, con riferimenti importanti per quanto riguarda i giocatori esperti come Brognoli, Laribi, Cizza e Fabiani, bravi nel dare la loro guida e al tempo stesso mettersi a disposizione per confrontarsi. Siamo un gruppo che non ha paura di giocare. Spesso quando si è molto giovani un po’ di paura c’è, subentra il timore durante la partita di sbagliare. Invece qui si sa quello che si vuole, l’avevo intuito già i primi giorni d’allenamento e ho avuto la conferma nelle amichevoli. Si vuole sempre provare a costruire, a giocare. Questo momento lo aspettavo da un mese ormai. Ero ottimista sulla chiusura dell’accordo, la squadra ho sempre sentito che mi sosteneva. Ci tengo anche molto a ringraziare personalmente il presidente Barbati che in prima persona ha manifestato la volontà di trattenermi, un segno di grande fiducia nei miei confronti“.

Emanuele Vento 

Condividi su
X