Top

Le società varesine contro il Crl: «Ci chiede solo soldi»

Le società varesine non ci stanno e si schierano apertamente contro il Comitato Regionale Lombardo. Non è piaciuta la decisione dell’ente di posticipare, ma di richiedere lo stesso, le rate dell’iscrizione al campionato. A fare da leader della protesta sono Solbiatese, Varesina e Besnatese, ma nelle prossime ore potrebbero aderire altre squadre. I tre club si erano già resi protagonisti nelle scorse settimane di una lettera inviata al governatore lombardo Attilio Fontana in cui si chiedeva di tornare a giocare. Un’istanza poi superata dal Governo con l’ultimo Dpcm che ha bloccato tutto lo sport dilettantistico a livello regionale.

Rabbia

«Basta prese in giro!» si legge in una nota congiunta. «Le società della Provincia di Varese scriveranno al Ministro Spadafora e al Presidente del CRL, Giuseppe Baretti – recita il comunicato – la circolare con cui il Ministero dell’Interno ha di fatto interrotto tutte le attività sportive , invadendo e prevaricando il Ministero dello Sport, è qualcosa di assurdo, schizofrenico e dispotico». Il club se la prendono poi anche con il Crl, colpevole di «chiudere le proprie sedi ma di battere cassa comunicando le date dei pagamenti a saldo della stagione 20/21».

Condividi su
X