Top

Legnago Salus Serie D: il punto sulla società e sui nuovi giocatori a disposizione di mister Massimo Donati

La società ha ribadito lo scorso mese che è pronta a ripartire con l’obiettivo di tornare al più presto tra i professionisti. Da quel momento ha immediatamente presentato la nuova area sportiva per la stagione 2022/2023, il nuovo allenatore Massimo Donati e il suo staff. Non sono mancati poi i nuovi giocatori in entrata per una squadra che è ripartita sul campo al completo lo scorso lunedì 25 luglio e che proseguirà il precampionato con il ritiro in montagna ai primi di agosto.

La nuova area sportiva, il nuovo allenatore e lo staff

La società Legnago Salus ha presentato lo scorso 15 giugno il nuovo assetto dell’area sportiva. La direzione è affidata ad Antonio Minadeo, il ruolo di responsabile scouting ad Alberto Misturini, mentre il ruolo di osservatore a Marco Puttini. Il giorno successivo è stato invece il momento della presentazione del nuovo tecnico Massimo Donati. Donati vanta un grande passato da calciatore e ha infatti vestito in Italia le maglie di Atalanta, Milan, Parma, Torino, Messina, Bari, Palermo e Verona. Per lui anche tre esperienze in Scozia con Celtic Glasgow, Hamilton Academical e St. Mirren. Nella sua carriera ci sono 314 presenze in Serie A e 14 reti, 72 presenze e 5 reti in Premiership (primo livello scozzese) e 25 presenze e 3 reti nelle competizioni europee tra Champions League e Coppa Uefa. Nel suo palmarès ci sono tre titoli, ovvero un campionato scozzese, una Coppa di Lega scozzese e un campionato scozzese di seconda divisione. Nel 2018 finisce la sua carriera da calciatore e inizia quella da allenatore nelle giovanili dell’Hamilton Academical e poi come allenatore in seconda al Kilmarnock (Scozia). La scorsa estate arriva la prima chiamata da primo allenatore sulla panchina della Sambenedettese in Serie C. L’esclusione della società, però, ne interrompe l’avventura, che riparte poco dopo con la riammissione della squadra in Serie D. Nella sua nuova avventura sarà affiancato da Andrea Bellini in qualità di preparatore atletico e la collaborazione tecnica di Andrea Faccioli e Matteo Martini (allenatore dei portieri).

Il mercato in entrata

La campagna acquisti si è aperta con l’arrivo dei centrocampisti Mariano Bernardini (1998) e Kenneth Van Ransbeeck (1994). Bernardini è cresciuto alla Paganese, prima di approdare alla Primavera del Genoa e vestire le maglie di Lucchese, Anversa, Pontedera, Vado e Cassino. Van Ransbeeck inizia la carriera in patria (Belgio) al Woluwe-Zaventem, prima del passaggio al Wolvertem Merchtem, per trasferirsi poi a Cipro, vestendo la maglia dell’Enosis Neon Paralimni. Nel 2016 arriva in Italia al Benevento e vestirà poi le maglie di Catanzaro, Rimini, Taranto, Albalonga, Nardò e Afragolese. Martedì scorso la società ha raggiunto invece l’accordo per il tesseramento di Luca Cognigni (1991) e Edoardo Sbambato. Cognigni è un attaccante cresciuto nell’Ascoli e in carriera ha vestito le maglie di Mezzocorona, Paganese, Tolentino, Matelica, Carpi, Ancona, Fermana e Siracusa. Sbambato è invece un difensore centrale che dopo le giovanili nel Chievo Verona, ha giocato con Virtus Francavilla, Alessandria e Paganese, dove è rimasto nelle ultime tre stagioni. Mercoledì è stato invece il turno del difensore centrale Giacomo Ruggeri (2003), giocatore formatosi nei settori giovanili di Forlì e Parma, prima del prestito all’Arezzo della scorsa stagione. Ieri è invece arrivata l’ufficialità per l’attaccante Daniele Rocco (1990) e il giovane portiere Davide Di Stasio (2001). Rocco ha alle sue spalle un centinaio di presenze tra i professionisti, mentre in Serie D può vantare 77 reti in 149 presenze. In carriera tra le maglie che ha vestito ci sono quelle di Triestina, Imolese, Belluno, Giana Erminio, Arzignano, Bisceglie e Cjarlins Muzane nell’ultima stagione. Di Stasio è cresciuto nel settore giovanile del Foggia e nell’ultima stagione ha giocato in Serie D alla Polisportiva Vastogirardi.

Christian Spada

Condividi su
X