Top

Pallanuoto, Rapallo rinuncia alla massima serie in campo femminile. Sport Management resta in A1

Si dovrà attendere venerdì 26 giugno per sapere quali squadre parteciperanno al campionato di serie A1, maschile e femminile, e quali invece opteranno per l’autoretrocessione (opzione concessa dalla Federazione).
Intanto però trapelano notizie che potrebbero cambiare, almeno in parte, il volto della massima serie. Si sa con certezza infatti, che Rapallo ha deciso di rinunciare all‘A1. Luca Antonucci, allenatore della formazione, ha comunicato la decisione alle proprie ragazze: il Rapallo ripartirà dalla serie A2.
A questo punto la palla passa alla Federazione, che dovrà capire se c’è una squadra disposta ad essere ripescata, o dovrà valutare la possibilità di proseguire con un campionato a 9 club, salvo ulteriori sorprese.
In campo maschile invece, La Sport Management ha deciso di non usufruire dell’autoretrocessione, e di rimanere in A1. Certo ora la società dovrà fare i conti con un mercato già partito, e la necessità di mettere in piedi un organico per competere in A1.
In sospeso ancora le situazioni di Canottieri Napoli e Florentia.

Condividi su
X