Top

Paolo Crucitti: «Non sarò più a Rho, ma vorrei continuare ad allenare»

Una stagione tutta da incorniciare per la Rhodense, migliore attacco e solo 4 partite perse nel girone A di Promozione.
Fino alla fine ha dato filo da torcere alla Castanese, arrivando a disputare lo spareggio con  neroverdi. Nonostante la sconfitta nello spareggio, la favola Eccellenza non era però finita, agli Orange rimaneva la porta di servizio dei playoff. Dopo aver conquistato il terzo turno, vincendo con l’Olimpia, è arrivata la sconfitta con la Vertovese; dopo aver perso 2-0 in casa, a Vertova i ragazzi di Crucitti hanno compiuto l’impresa, segnando 2 reti nei tempi regolamentari, autore dell doppietta Caruso; nei supplementari, poi, sono stati beffati dal gol di Marchesi.
«Dispiace per come è finita con la Vertovese – esordisce così Paolo Crucitti, al timone della Rhodense nella stagione 2017-2018 – Eravamo quasi riusciti nell’impresa, poi è arrivata la beffa nel finale. Comunque sono soddisfatto del bel percorso di tutti». Ancora però potrebbe essere possibile il ripescaggio per i neroarancio.
In merito al suo futuro mister Crucitti afferma che non sarà più l’allenatore degli Orange «Io e la società ci siamo lasciati in ottimi rapporti, spero che in un avvenire possa esserci di nuovo una collaborazione. Ci sono programmi diversi quest’anno, si cercherà di costruire una squadra più giovane e proveranno a ridurre il budget».
Paolo Crucitti però non si vuole fermare «Io vorrei continuare ad allenare, mi sento pronto anche per palcoscenici più importanti».

MARTINA CROSTA

Condividi su
X