Top
Roberto Cibin, Bovisio Masciago

Prima Categoria B | Bovisio Masciago, Roberto Cibin per l’impresa

Con quasi due terzi di campionato messi in archivio, nel Girone B di Prima Categoria non si può più definire una sorpresa il Bovisio Masciago di Tomassoni che ora, per cercare di giocarsi le sue chance, ha inserito in rosa un giocatore di enorme esperienza per puntare alla Promozione: stiamo parlando di Roberto Cibin.

Roberto Cibin, l’ultimo innesto del Bovisio

Per anni colonna portante della difesa di mister Pizzi ad Agrate, Cibin lo scorso anno svestì il rossoverde per approdare a Biassono in quella che doveva essere la grande stagione dei Brianzoli, culminata però con un’amara retrocessione. Al termine della stagione poi, la separazione e lui – anche per motivi familiari e logistici – decise di intraprendere una nuova avventura, in Seconda Categoria ad Alluno: «Mah – afferma Cibin – avevo scelto inizialmente Arluno perchè mi era nata la seconda figlia, in più era vicino a casa e non mi richiedeva un grosso impegno diciamo. Però se devo essere sincero, non mi trovavo in quel campionato. Ho notato subito un livello che non mi dava troppi stimoli poiché sentivo che ancora potevo dare. Perciò a dicembre ho iniziato a guardarmi intorno e alla fine ho scelto Bovisio». Una scelta, mai una definizione migliore si potrebbe dare alla squadra giallorossa che negli anni ha saputo costruire dal basso la sua fortuna e ad oggi è nel panorama calcistico monzese una delle società più solide ed in ascesa, sotto tutti i punti di vista.

«A Bovisio ho trovato un’ambiente serio e sereno»

L’impatto alla nuova realtà per Roberto è stato subito positivo: «Qui ho trovato un’ambiente sereno e molto solido. Ho notato fin dal mio primo giorno in giallorosso un gruppo unito e coeso, che è alla base di ogni risultato. Forse la nostra posizione in classifica può sorprendere, ma quando si vede come si lavora si capisce che non siamo lì per caso». Roberto ora, dopo mesi un po’ ad utilizzo ridotto, dovrà trovare la giusta forma per riassaporare presto e con continuità il campo: «Sono arrivato a Bovisio – continua Cibin – per essere utilizzato come difensore centrale. Già domenica ho potuto assaporare il campo per una buona mezz’ora a Turate, ora però sto lavorando per tornare presto in condizione ottimale per dare il mio contribuito in questa grande stagione». Eh già, in pochi potevamo pensare che la matricola monzese potesse al suo primo tentativo subito imporsi in un campionato così complicato come è tradizionalmente la Prima Categoria B. Ora però il tempo delle sorprese è finito, la squadra è in lotta per la vittoria visto che la Lentatese capolista dista solamente quattro lunghezze: «Diciamo – afferma Roberto – che per scaramanzia ancora non si parla di titolo o di prima posizione. Certo però che adesso il nostro obiettivo è quello di centrare i playoff. Di certo non eravamo partiti con queste ambizioni, ma al giro di boa la squadra era ben posizionata in classifica ed il margine con la sesta è buono, perciò ora bisogna stringere i denti e cercare di fare il meglio possibile».

«Dobbiamo rimanere concentrati»

Il ritorno in Promozione per Cibin potrebbe significare molto, anche in termini emotivi. Infatti se il Bovisio dovesse centrare l’impresa le possibilità di poter tornare ad Agrate da avversario, dopo essere stato il capitano in alcune occasioni della formazione rossoverde è un qualcosa che fin da subito ha toccato il difensore milanese: «Ad Agrate – chiude Cibin – ho lasciato tanti amici e ottimi ricordi. Con mister Pizzi mi sento spesso e non nascondo che questo pensiero di poter tornare da avversario ad Agrate con il Bovisio mi ha toccato al momento in cui ho firmato. Io ci spero, ora però dobbiamo solamente rimanere concentrati e finire al meglio il campionato. Poi si vedrà».

Condividi su
X