Top

Real Calepina, Giangaspero: «Il gol con il Crema? Una liberazione»

Non vedeva l’ora di tornare al gol Francesco Giangaspero. L’attaccante della Real Calepina, arrivato in estate dallo Scanzorosciate, ha vissuto come una liberazione la rete contro il Crema, la prima dopo otto mesi di attesa. Ne ha parlato anche ai canali ufficiali del club.
RETE – «Fino alla gara contro il Ponte San Pietro ero tranquillo perché non avevo avuto occasioni nitide per fare gol, ma a Sona ho fallito due palle negli ultimi dieci metri e ho iniziato a infastidirmi. Ho continuato a lavorare a testa bassa e domenica la mia determinazione è stata premiata».
CREMA – «Siamo delusi per non essere riusciti a portare a casa la vittoria, che ci avrebbe portato a 11 punti. Sul 2 a 0 abbiamo probabilmente pensato che la partita fosse finita e siamo stati puniti. Non è un discorso di errori individuali, quanto piuttosto di mentalità, dovuta probabilmente alla troppa sicurezza di aver già portato a casa il risultato. In ogni caso, siamo un grande gruppo e sono impressionato dai nostri Under, che stanno davvero facendo la differenza».
MIGLIORAMENTO – «Se gioco in serie D, significa che devo migliorare in tante cose. Di certo, un aspetto su cui devo lavorare è la gestione mentale, perché quando non segno per un po’, poi mi abbatto»
Condividi su
X