Top

Seregno, Franzini: «Se non reagiamo quando andiamo sotto, non possiamo pensare in grande»

Sconfitta inattesa quella del Seregno sul campo dell’ultima in classifica, il Ponte San Pietro. Al termine del match, l’allenatore dei brianzoli ha analizzato così la prestazione della squadra.

PARTITA – «Avevamo approcciato bene alla partita, ci siamo espressi abbastanza correttamente nei primi minuti. Il Pontisola cercava solo di difendersi e ripartire. Il gol ci ha tagliato le gambe, ma è qualcosa che non può capitare per una squadra che vuole lottare per il vertice della classifica. È un difetto troppo grosso per pensare di fare qualcosa di importante».

REAZIONE – «È arrivata solo casualmente, dopo l’espulsione di Da Silva. Da lì ci abbiamo creduto di più, abbiamo trovato il pareggio ma una clamorosa ingenuità ci ha condannato alla sconfitta. Il gol mi sembrava in fuorigioco ma noi abbiamo buttato via una mezz’ora di gioco e questo non è ammissibile. Non si può  non reagire quando si va sotto. Dobbiamo cambiare tanto se vogliamo stare davanti».

Condividi su
X