Top

Seregno Serie D, l’intervista al nuovo attaccante Francesco Felleca: “Faremo di tutto per tonare in C. L’esordio a Catania una delle sensazioni più belle”

Ai microfoni di Be.Pi Tv è stato intervistato il nuovo attaccante esterno del Seregno Francesco Felleca. Il giocatore classe 1998, dopo un passato nel settore giovanile dell’Aversa ha vestito le maglie di Catania, Cavese, Rende, Portici, Mondragone, Ghiviborgo e Casertana. L’esordio in C è arrivato a Catania il 7 maggio 2016, nella gara casalinga contro l’Andria vinta per 2-1. In totale Felleca vanta 12 gare in Serie C, tra campionato e Coppa Italia. Nella stagione appena conclusa ha vestito la maglia della Casertana, collezionando 6 reti e 4 assist in 27 presenze.

Quando e come è nata la possibilità di venire al Seregno?

“La possibilità di venire a Seregno è nata nel momento in cui ho sentito il direttore Luca Pacitto che già avevo con me al Ghivizzano. Entrambi ci siamo trovati bene, esprimendo al massimo le nostre qualità. Volevo vivere un’esperienza al nord”.

Cosa ti senti di dire ai tifosi della tua nuova squadra?

“Ai tifosi del Seregno posso dire che nonostante la retrocessione dello scorso anno, comunque hanno vissuto una bella realtà, che non veniva vissuta da tanto tempo. È stata comunque una grande esperienza per loro e noi faremo di tutto per ritornarci”.

In Serie C hai giocato con Catania e Rende. Che ruolo ricoprono quelle esperienze nella tua carriera?

“In Serie C ho esordito a 18 anni con il Catania e penso che sia stata una delle sensazioni più belle della mia vita, anche se non ero molto pronto e maturo per affrontare certe situazioni di quel genere, rispetto a quanto magari lo sono oggi. Al Rende sono cresciuto tanto sotto l’aspetto umano e anche a livello calcistico, maturando e capendo il valore delle cose e del calcio, facendo anche un buon campionato di Serie C”.

La scorsa stagione hai vestito la maglia della Casertana, che stagione è stata?

“A Caserta è stata una stagione molto impegnativa, sotto il livello di piazza e società. È una grande piazza e vogliono sempre il massimo sia negli allenamenti, che nelle partite più e meno importanti. Anche li ho fatto un grande step, ho avuto una crescita personale e professionale. Ovviamente speravamo di vincere, perché la squadra era stata costruita per quello, però siamo cresciuti sotto altri aspetti”.

Il tuo obiettivo personale per il prossimo anno?

“L’obiettivo del prossimo anno è sicuramente quello di fare bene insieme a tutta la squadra e magari riportare il Seregno dov’è stato, perché merita altri palcoscenici”.

Christian Spada

Condividi su
X