Top

Serie B: La Supercoppa Centenario tra recuperi ed ulteriori rinvii

Nonostante ci troviamo alla vigilia dei primi ottavi di finale della Supercoppa Centenario, molte squadre sono ancora in attesa di completare i gironi.

Eccome come sono andati  i (pochi) recuperi che si sono giocati:

Successo a sorpresa ma soprattutto importantissimo per Sant’Antimo che batte tra le mura amiche la corazzata Salerno. Gli ospiti, fermi nella scorsa settimana causa positività da parte di più tesserati, erano privi di giocatori cardini come Maggio e Cardilli. La Virtus ha pagato queste assenze nel finale dove la stanchezza ha preso il sopravvento, non trovando le energie necessarie per rispondere ai colpi di Milosevic e compagni. Per la Partenope, cui è stata omologata la vittoria contro Avellino per 0-20, si tratta di una grande prova di forza dopo lo scivolone contro Pozzuoli e, in attesa degli altri recuperi, inizia a mettersi in una posizione interessante di classifica.

Vittoria nel derby e passaggio del turno. Chiude così la fase a gironi Agrigento che travolge sul parquet amico il Green Basket Palermo. Il successo della Moncada non è mai stato messo in discussione, fin dal primo quarto chiuso con la doppia cifra di vantaggio. Gli uomini di coach Catalani hanno condotto dal primo all’ultimo minuto, chiudendo così il loro percorso in Supercoppa Centenario con tre successi in altrettante partite disputate.

Occasione mancata per Chiusi che perde di misura e si vede raggiunta in classifica proprio da Fabriano. Inizio tutto in salita per l’Umana che non trova spunti offensivi nel primo tempo, concedendo tiri facili agli avversari. Un grande terzo quarto difensivo ribalta la situazione, con San Giobbe che riesce a mettere addirittura la testa davanti. Il finale premia tuttavia la Ristopro che ora avrà contro Firenze il matchpoint per il passaggio del turno.

Si ferma qui la corsa del Guerriero Padova nella Supercoppa Centenario. La Tramarossa con un largo successo (25-2 il parziale dell’ultimo quarto) ipoteca il suo passaggio del turno. Ha dell’incredibile proprio l’ultimo periodo dove, in realtà, gli ospiti erano arrivati in vantaggio. Il break di 10-0 messo a segno da Vicenza nei primi minuti dell’ultima frazione ha tagliato le gambe a Padova la quale, in uscita dal timeout, ha trovato con D’Andrea gli unici e soli due punti di tutto il quarto.

Rinviata a mercoledì 4 novembre la sfida tra Montegranaro e Senigalliainizialmente in programma per sabato 17 ottobre e già precedentemente riprogrammata per sabato 31 ottobre.

Fissate le date di recupero anche delle sfide rimandata dell’Etrusca San Miniato. La partita contro la Libertas Livorno si disputerà sabato 31 ottobre mentre la contesa contro Piombino avrà inizio martedì 3 novembre.

Ulteriore rinvio per Ruvo di Puglia-Bisceglie. Il match inizialmente previsto per il 18 ottobre, rinviato poi al 29, è stato infine spostato a sabato 31 ottobre.

Condividi su
X