Top

Serie B, Supercoppa Centenario: La situazione nei Gironi A-H

Va in archivio anche la seconda giornata della Supercoppa Centenario.

Andiamo a vedere come sono andate le sfide nei girone da quello A fino alla H:

 

Nel primo degli otto gironi che analizzeremo oggi, Omegna ha superato largamente Oleggio. Sfida senza storia, con i padroni di casa che già nel primo tempo avevano indirizzato la sfida sui propri binari chiudendolo avanti di dieci lunghezze. Nel terzo quarto Balanzoni, autore di 26 punti, e compagni hanno chiuso definitivamente la contesa con un parziale di 28-9 che non ha lasciato scampo alla Mamy.

Nella seconda partita del Girone A, largo successo che per l’Olimpo Basket sul parquet di Alessandria. L’incontro ha visto l’Olimpo guidare la contessa dal primo all’ultimo minuto, scavando il solco decisivo a cavallo dei due quarti centrali. In quel momento gli ospiti hanno infatti preso 25 punti di vantaggio e da lì non si sono più guardati indietro.

L’unica partita disputata nel Girone B ha visto la il successo di misura da parte di Pavia sul campo di Fiorenzuola. I padroni di casa, neopromossi, hanno ben figurato anche in questa seconda uscita mettendo in seria difficoltà la ben più esperta Punto Edile. Fiorenzuola infatti, dopo un primo quarto in cui è andata sotto di otto lunghezze, ha vinto i restanti periodi, costringendo Pavia ad appena dieci punti nell’ultimo quarto. Alla fine gli ospiti hanno avuto la meglio anche grazie ad un Donadoni autore di 17 punti dalla panchina.

Non si è invece giocata la partita tra Bakery Piacenza e Vigevano, a causa di un problema sanitario legato all’emergenza Covid in capo all’Elachem. L’incontro sarà recupero mercoledì 21 ottobre alle 21:00.

 

Nel Girone C si sblocca la JuviCremona che, al supplementare (il primo di questa Supercoppa), strappa i due punti contro Piadena. Match dai mille volti, con le due formazioni che si sono alternate nel comandare la gara. La Juvi si era comunque trovata a rincorrere nell’ultimo periodo, riuscendo a portare in extremis la sfida all’overtime poi vinto. Top scorer dell’incontro Marco Bona con 23 punti e 10 rimbalzi mentre alla Corona Platina non bastano i 20 di Matteo Motta.

Vittoria perentoria per Crema sul campo di Ozzano. Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato, con la Sinermatic che aveva recuperato sei degli otto punti di svantaggio nel secondo periodo, Crema ha deciso di chiudere i giochi ad inizio ripresa. Il parziale di 11-26 di terzo quarto non ha lasciato spazio ad una reazione degli ospiti, che si sono dovuti così arrendere 56-75.

 

Bernareggio rimane a punteggio pieno nel Girone D. La Vaporart ha fatto tutto nell’ultimo quarto, dove non ha solo ha trovato il suo miglior quarto a livello offensivo ma anche a livello difensivo, con Varese costretta ad appena 14 punti. In rilievo la prestazione di Simone Aromando, autore di 14 punti e 8 rimbalzi.

Sfida bella, tirata e incerta quella tra Sangiorgese e Olginate. A portare a casa i due punti sono stati alla fine i padroni di casa che, dopo un primo tempo perfetto chiuso avanti di 14 punti, hanno dovuto resistere con le unghie e con i denti al rientro  di Filippo Giannini e compagni. Menzione particolare per Andrea Picarelli, capace di una prestazione da 27 punti in 25 minuti.

 

Partita al cardiopalma anche nel Girone E. Il Guerriero Padova si è aggiudicato di appone aut punto il derby contro la Virtus Padova. Partita tesa, dura, come deve essere un vero derby, con un punteggio basso ed equilibrato per tutta la contesa. Gli attacchi hanno sfoderato le loro prestazioni migliori negli ultimi dieci minuti, quanto contava portarla a casa ma il 19-19 dell’ultima frazione ha premiato il Guerriero che era riuscito a mettere la testa davanti sul finire di terzo periodo.

Non c’è storia tra Bologna e Vicenza. La sfida dura appena due quarti, tempo necessario alla Termarossa per entrare in ritmo e scatenarsi offensivamente nella terza frazione, con un 13-26 che chiude i giochi con dieci minuti di anticipo.

 

Il Girone F si è aperto con il secondo successo di fila per Cividale. Il primo derby stagionale contro Monfalcone va di misura proprio a Fattori e compagni al termine di un incontro tanto bello quanto intenso. Ancora una volta a fare la differenza è stata la difesa, con Cividale che ha chiuso le maglie e costretto la Falconstar al loro peggior quarto proprio in quello ultimo e decisivo.

San Vendemiano trionfa senza grossi problemi sul parquet amico contro Mestre. Incontro in discesa fin dall’inizio, con la Rucker che a fine secondo quarto contava già quindici punti di vantaggio. Tuttavia San Vendemiano non ha allenato la presa al ritorno dagli spogliatoi, incrementando ancor di più il divario fino alla sirena finale.

 

Primi due punti nel Girone G per Cesena che la spunta di misura contro Faenza. Match equilibrato per gran parte dei quaranta minuti. Ad inizio ultimo periodo i Tigers erano tuttavia riusciti a mettere sei lunghezze di distanza tra loro e la Rekico. Questi due possessi di differenza si sono rivelati poi fondamentali nel resistere all’assalto finale di una Rekico guidata da Michele Rubbini.

Importante successo esterno per Imola che continua così il suo cammino a punteggio pieno nel girone. Rimini, dopo aver sofferto a lungo, ha provato una disperata rimonta negli ultimi dieci minuti, guidata da un Francesco Benedetti in forma, che si è però interrotta per loro sul più bello restando così ferma a quota zero punti in classifica.

 

Non si ferma Jesi che vince ancora e rimane in testa a punteggio pieno. Il successo questa volta è maturato sul campo della Sutor, dove l’Aurora l’ha spuntata solo nei minuti finali con un calo offensivo vistoso da parte di Montegranaro. Mastica amaro la Sutor che può consolarsi dell’ottima prova ma che tuttavia non riesce a muovere la classifica.

Jesi chiama e Ancona risponde. Sono infatti due le formazioni in testa al Girone H dopo la seconda giornata, con la Luciana Mosconi che ha sfoderato la miglior prestazione offensiva dell’intero weekend di Supercoppa, necessaria per strappare il successo a Senigallia.

 

Risultati, classifiche:

Girone A

Paffoni Fulgor Omegna-Mamy Oleggio 84-66
Fortitudo Alessandria-Olimpo Basket Alba 75-94

Classifica:
Olimpo Basket Alba 4, Paffoni Fulgor Omegna 2, Mamy Oleggio 2, Fortitudo Alessandria 0

 

Girone B
Pall. Fiorenzuola 1972-Riso Scotti Punto Edile Pavia 62-64
Bakery Piacenza-Elachem Vigevano 1955 rinviata al 21/10/2020 ore 21.00

Classifica:
Elachem Vigevano 1955* 2, Bakery Piacenza* 2, Riso Scotti-Punto Edile Pavia 2, Pall. Fiorenzuola 1972 0
*Una partita in meno

 

Girone C
Ferraroni Juvi Cremona 1952-Corona Platina Piadena 78-75 d. 1 t.s.
Sinermatic Ozzano-Pallacanestro Crema 56-75

Classifica:
Pallacanestro Crema 4, Ferraroni Juvi Cremona 1952 2, Corona Platina Piadena 2, Sinermatic Ozzano 0

Girone D
Vaporart Bernareggio-Coelsanus Robur et Fides Varese 75-67
LTC Sangiorgese Basket-Missoltino.it Nuova Pallacanestro Olginate 83-81

Classifica:

Vaporart Bernareggio 4, LTC Sangiorgese Basket 4, Missoltino.it Nuova Pallacanestro Olginate 0, Coelsanus Robur et Fides Varese 0

 

Girone E
Antenore Energia Padova-Guerriero UBP Padova 66-67
Bologna Basket 2016-Tramarossa Vicenza 58-76

Classifica:
Tramarossa Vicenza 4, Bologna Basket 2016 2, Guerriero UBP Padova 2, Antenore Energia Padova 0

 

Girone F

UEB Gesteco Cividale-Pontoni Falconstar Basket Monfalcone 84-81
Rucker Tenuta Belcorvo San Vendemiano-Vega Mestre 88-73

Classifica:
UEB Gesteco Cividale 4, Pontoni Falconstar Basket Monfalcone 2, Rucker Tenuta Belcorvo San Vendemiano 2, Vega Mestre 0

Girone G
Tigers Cesena-Rekico Faenza 75-73
RivieraBanca Basket Rimini-Andrea Costa Imola Basket 78-82

Classifica:
Andrea Costa Imola Basket 4, Tigers Cesena 2, Rekico Faenza 2, RivieraBanca Basket Rimini 0

 

Girone H
Decathlon Sutor Montegranaro-The Supporter Jesi 76-80
Goldengas Pallacanestro Senigallia-Luciana Mosconi Ancona 84-97

Classifica:
The Supporter Jesi 4, Luciana Mosconi Ancona 4, Decathlon Sutor Montegranaro 0, Goldengas Pallacanestro Senigallia 0

Condividi su
X