Top

Serie D, arriva l’ufficialità: retrocederanno soltanto le ultime due classificate per ogni girone

Dopo qualche settimana di attesa è finalmente arrivata l’ufficialità da Roma: niente playout a fine stagione, retrocederanno in Eccellenza l’ultima e la penultima classificata di ogni girone. Saranno dunque 18 le squadre che perderanno la categoria al termine di questo campionato. Le motivazioni alla base di questa scelta sono state rese note all’interno del comunicato ufficiale pubblicato dalla FIGC in data odierna: “ritenute condivisibili le motivazioni fondate sul ridotto numero di squadre che al termine della corrente stagione sportiva saranno promosse dai rispettivi Campionati di Eccellenza in Serie D; tenuto conto che l’art. 49, comma 1, lett. c) delle NOIF prevede “Le squadre di ciascun girone del C.N.D. che, al termine di ogni stagione sportiva, occupano in classifica gli ultimi quattro posti, retrocedono al Campionato di Eccellenza Regionale”; visto lo Statuto Federale ha deliberato le retrocessioni di cui all’art. 49, comma 1, lett. c) delle NOIF relative alla stagione sportiva 2020/2021 saranno, in deroga al citato articolo, limitate alle ultime due squadre per ogni girone, e segnatamente l’ultima e la penultima in classifica, che retrocederanno direttamente“.

Queste ultime giornate di campionato saranno dunque decisive dal momento che le situazioni in fondo alle classifiche dei gironi A e B sono più che mai incerte. Per quanto riguarda il girone A, si tratta ormai di una lotta a 3: molto probabilmente saranno infatti due tra Vado, Fossano e Borgosesia a dover salutare la Serie D al termine di questa stagione. Non dimenticandosi del recupero che settimana prossima il Vado dovrà disputare contro il Chieri, attualmente queste tre formazioni sono tutte raggruppate in un punto. Passando al girone B invece, la situazione sembra essere leggermente più complicata. Al momento l’ultima posizione in classifica è occupata dalla Tritium, squadra che nelle prossime settimane dovrà però recuperare ben tre partite. Subito sopra i biancazzurri si trovano invece Scanzorosciate e Caravaggio, formazioni che distano rispettivamente uno e quattro punti dai ragazzi di mister Leo. Dovranno invece essere capaci di chiudere al più presto il discorso salvezza sia il Vis Nova sia il Villa Valle, che vista l’attuale situazione di classifica non possono ancora permettersi di festeggiare.

Emanuele Vento 

Condividi su
X