Top

Serie D, Castanese-Casale: le pagelle

Le pagelle di Castanese-Casale 1-0.

Castanese

DI LERNIA 6: costretto solo ad un vero intervento, smanaccia sicuro. Presente.

GRIECO 6,5: spinge tanto e bene nel primo tempo. Cala nella ripresa.

LOMOLINO 6,5: attento in fase difensiva e sempre propositivo.

ARRIGONI 6: prende tanti falli e gioca di quantità.

SORRENTINO 6: prova da capitano. Attento.

BECCHI 6: sicuro nelle chiusure.

NDIAYE 6+: spreca l’occasione più nitida nel primo tempo ma è sempre nel vivo delle azioni offensive.

BATTISTELLO 7: match winner con la zampata finale, taglia con i tempi giusti e regala tre punti pesantissimi ai suoi.

COSTA 5: ectoplasma. Non trova il modo per scardinare la difesa e si fa vedere poco.

URSO 6,5: tutto passa da lui in avanti, leader.

LATINI 6+: resta in partita sempre e sfiora il gol.

MANFRÈ S.V.

FACCHINI S.V.

GATTI S.V.

BOCCADAMO S.V.

MILANI S.V.

ALL. MOLLUSO 6,5: salvato nel finale da Battistello. La sua squadra però ha sempre provato a spezzare l’equilibrio, carattere.

Casale

GUERCI 7,5: tre interventi sicuri nel primo tempo e cade solo oltre il 90′, incolpevole. MIGLIORE IN CAMPO

BALDE 5: perde tantissimi palloni, poco lucido. PEGGIORE IN CAMPO

ROSSI 6: sicuro dietro e si fa vedere nell’unica sortita offensiva in avanti.

MESINA 5: voto al reparto, sterile.

SPARACELLO 5: come sopra, poco movimento.

GIANOLA 7-: guida il reparto con sicurezza. Peccato per il finale.

INTINACELLI 5: mai decisivo, timido.

NOURI 5,5: poco preciso ma ci mette voglia.

SIMONETTA 6,5: regia a tutto campo, quantità e qualità.

CANGEMI 6: non sfigura, sufficiente.

DIAGNE 5: troppo poco in avanti e disattenzioni grossolane dietro.

CARABINIERI 6+: entra e fa valere il fisico.

LANZA S.V.

LACAVA S.V.

VICINI S.V.

KEMAYOU S.V.

ALL. SESIA 8: se “The Last Dance” doveva essere è uscito tra gli applausi di tutto lo stadio. Presenta una squadra arcigna e che esce battuta solo all’ultimo respiro. Chissà cosa ne sarà anche di lui e dello staff nel polverone societario. 15 giornate e 21 punti lasciano grande amaro in bocca per quello che poteva essere. Chapeau.

Condividi su
X