Top

Serie D, girone B: dopo 39 anni il Seregno torna in Serie C

Il pareggio ottenuto sul campo della Casatese permette finalmente al Seregno di festeggiare la tanto attesa promozione aritmetica in Serie C, un traguardo più che meritato per una squadra che nel corso di questa stagione anche nei momenti più complicati ha dimostrato il proprio valore. Proprio come nel match di andata, anche oggi è andato a segno Jimenez, canterano del Seregno che ha fatto della Casatese la propria vittima preferita. Al triplice fischio è dunque partita la festa a Casatenovo, incontenibile la gioia a bordocampo del presidente Erba, salutato dai propri ragazzi a ritmo di “C’è solo un Presidente!”.

Questo pareggio infiamma ulteriormente anche la corsa playoff, al momento la classifica di questo girone B vede infatti raggruppate tre squadre a quota 52. Sarà dunque decisivo l’esito della gara di domenica prossima tra Desenzano Calvina e NibionnOggiono, la vincitrice conquisterà infatti il tanto ambito pass per i playoff. Dovrà assolutamente conquistare i 3 punti anche il Crema di mister Dossena, oggi sconfitto sul campo del Ponte San Pietro. Domenica prossima i bianconeri dovranno fare i conti con i veneti del Sona, formazione che raggiungerà la Lombardia senza particolari pressioni dal momento che la salvezza è ormai stata raggiunta.

Passando invece alla zona più calda di questo girone B, le tre squadre ancora coinvolte nella lotta salvezza vincono tutte. Le lucertole del Vis Nova si impongono in casa del NibionnOggiono e mantengono il distacco di un punto da Caravaggio e Tritium, squadre che a loro volta hanno conquistato i tre punti rispettivamente contro Fanfulla e Sona. Bisognerà dunque attendere il triplice fischio della prossima giornata per capire quale tra queste 3 dovrà salutare la Serie D.

(foto: Seregno)

Emanuele Vento

Condividi su
X