Top

Serie D girone B, Arconatese fermata sul pari da un agguerrita Leon

L’Arconatese di mister Livieri non riesce ad agganciare il secondo posto in classifica a causa del pareggio rimediato contro un agguerrita Leon. Cominciano bene i padroni di casa che la sbloccano dopo soli 10′ con il mancino di Siani. Nella ripresa la Leon gioca in superiorità a causa dell’espulsione di un gialloblù, e la banda di Motta sfrutta l’occasione pareggiando il match e ottenendo il primo punto in trasferta della stagione. Poco da fare per l’Arconatese, che non riesce a vincere e ad agguantare la seconda piazza in classifica.

La partita è vivace e frizzante, con le due squadre che non si nascondono e se la giocano a viso aperto. Cominciano forte i padroni di casa, che sbloccano il match dopo soli 10′ di gioco grazie al mancino vincente di Siani. Sono sempre i padroni di casa a rendersi pericolosi e l’occasione arriva al 27′ con il filtrante di Parravicini a premiare Spera, con il numero 8 che però non inquadra lo specchio da posizione favorevole. Nel primo tempo i gialloblù sono sicuramente in dominio rispetto ad una Leon che prova a pungere solo in contropiede, ma nella ripresa la situazione si ribalta.

La Leon comincia forte i secondi 45′ di gioco, creando occasioni e rendendosi pericolosa. Già al 5′ Bonseri insacca il pallone, ma l’arbitro annulla per fuorigioco.Poi la svolta, l’espulsione di Rondanini che consente alla squadra brianzola di giocare con un uomo in più. La Leon sfrutta l’occasione e al 17′ di gioco ci pensa Ferrè a pareggiare i conti con una punizione magistrale che non lascia scampo a Spada. Il match prosegue su ritmi alti da entrambe le parti, con la Leon che fino al 30esimo sarà assoluta protagonista della gara, che invece si riequilibra nell’ultimo quarto d’ora.

Termina 1-1 l’anticipo della sesta giornata del girone B di Serie D tra Arconatese e Leon, con i padroni di casa che non sfruttano il passo falso del Desenzano Calvina e che quindi raggiungono quota 12 punti insieme a quest’ultima e alla Casatese, a 3 punti di distanza dalla capolista Sangiuliano City. Leon che invece sale a quota 8 punti, facendo registrare anche il primo punto ottenuto dalla squadra di Motta lontano dal proprio stadio.

LE PAGELLE

ARCONATESE
Spada 6 incolpevole sul gol ma attento nelle altre situazioni. Non si fa sfuggire il pallone e strappa una sufficienza meritata.
Rondanini 5 Espulsione che rischia di compromettere l’andamento di tutta la squadra. Nel primo tempo si limita a fare il compitino senza scomporsi.
Zucchetti 6 Sufficienza piena per un terzino duttile e che ricopre tante zone diverse di campo. Si fa apprezzare per la sua grande dedizione.
Vecchierelli 7 A centrocampo è impossibile portargli via il pallone. Prestigiatore che nasconde la sfera e illumina la serata con alcuni lanci precisissimi.
Bianchi 7 Difensore centrale vecchio stile. Solido e roccioso è difficile superarlo. Non perde un contratso di testa a dimostrazione della sua grande fisicità.
Medici 6 Dà meno nell’occhio del compagno di reparto ma gioca una partita di buon livello senza commettere alcuna sbavatura.
Marcone 6.5 Funziona un po’ a intermittenza. Se si accende è pericoloso, ma in alcuni momenti si assenta dal campo.
Spera 6 In mezzo al campo soffre soprattuto nella ripresa la superiorità numerica avversaria. Tocca pochi palloni e ne recupera pochi, ma non gli manca di certo l’impegno.
Parravicini 6 Il bomber dell’Arconatese non è in gran serata e viene ben contenuto dai difensori avversari. La sufficienza la strappa sempre perchè fa un sacco di lavoro sporco ed è bravo nel cucire il gioco.
Longo 6 Tra le linee si muove molto e prova spesso ad inventare qualcosa di utile.
Siani 7 Gol a parte disputa una gara di livello sulla fascia sinistra. Rientra e calcia, va sul fondo e mette in mezzo, insomma, crea sempre qualcosa di pericoloso.
SUBENTRATI
Albini 7 Quando entra in campo ara la fascia destra in lungo e in largo lasciando il solco nel terreno. Mette in campo una voglia assurda, e si rivela un fattore importante per l’Arconatese.
Lillo 6.5 Spacca la partita con la sua voglia e la sua rapidità. Forse gli viene concesso troppo poco tempo, ma l’impatto è sicuramente posittivo.
All. Livieri 6 Nel primo tempo la squadra gira e costruisce gioco. Nella ripresa i suoi calano per via di molti fattori ma di sicuro non è colpa sua. Peccato solo per qualche cambio forse un po’ troppo tardivo.

LEON
Pulze 6 Non può nulla sul gol e si comporta normalmente nel resto della gara.
Venza 6 Sulla destra disputa una partita sufficiente caratterizzata da buon tempismo e buona gamba.
Leotta 6 Sufficienza per un difensore che fa il suo senza particolari difficoltà. Non sbaglia nulla e sa farsi trovare dai compagni.
Nicoletti 6.5 A centrocampo mette voglia e intensità che potrebbero bastare per mezza squadra. Prestazione più che sufficiente, condita da qualche pregevole servizio per i compagni.
Concina 7 In difesa è pressochè invalicabile, e con il compagno costruisce una diga dura da superare.
Scaccabarozzi 6.5 Fa valere la sua esperienza e la sua fisicità per arginare le folate avversarie. Pur essendo un ex non sembra sentire il peso del match.
Ferrè 7 Migliore in campo dei suoi e non solo per il gol. Accelera, strappa sulla fascia e rifornisce ben i compagni. Il gol è una perla di rara bellezza.
Achenza 7 A centrocampo abbina quantita e qualità dandone sfoggio per tutta la partita. Dotato di grande intelligenza sa sempre cosa fare quando ha il pallone tra i piedi.
Bonseri 6.5 Sudore e sacrificio là davanti per un giocatore che chiunque vorrebbe nella propria squadra. Peccato gli manchi il gol.
Aldè 7 A centrocampo vince tantissimi duelli con gli avversari, intercettanto numerosissimi palloni. Corre e lotta come un forsennato.
Paparella 6 Va a scatti e non è molto continuo. Se si accende sa essere pericoloso, ma in alcuni momenti della gara cala il buio intorno a lui.
SUBENTRATI
Schiavo 6 Entra discretamente in corso d’opera. Si fa apprezzare per qualche iniziativa interessante sulla fascia.
Romanini 6 pochi palloni giocabili ma tanta volontà e spirito di sacrificio. rincorre ogni pallone anche se non è indirizzato a lui.
All.Motta 6.5 La squadra c’è e si vede. Conquista i primi punti in trasferta della stagione, e mette in campo una squadra solida e ben organizzata.

 

Francesco Nigro

Condividi su
X