Top

Serie D, girone B: l’anteprima della 31° giornata

Per la prima volta dopo tanto tempo, per questa 31° giornata al momento non è stato comunicato nemmeno un rinvio. Saranno dunque 9 le partite che verranno disputate regolarmente domani pomeriggio. La capolista Seregno si sposterà nella provincia bergamasca con l’obiettivo di mantenere l’attuale distacco dalla proprie inseguitrici, sono infatti sei i punti che separano gli Spartans dal Fanfulla secondo. Dopo il passo falso di questo mercoledì nella gara contro il NibionnOggiono, il guerriero bianconero si sta preparando per ospitare il Ponte San Pietro, squadra che al momento si trova ancora coinvolta nella lotta salvezza.

Scenderà in campo alla ricerca di un riscatto anche la Casatese, che dopo le disastrose prestazioni collezionate nelle ultime settimane, avrà il compito di ritrovare la via dei tre punti contro la Tritium, squadra che finalmente tornerà a calpestare il terreno di gioco dopo un lungo periodo di assenza. Saranno obbligate a vincere per mantenere l’attuale posizionamento in classifica anche il NibionnOggiono e il Desenzano Calvina, formazioni che domani alle ore 16:00 saranno occupate rispettivamente contro Sona e Real Calepina. Qualora i biancazzurri e i rossoblù dovessero commettere dei passi falsi, potrebbe approfittarne il Crema di mister Dossena, che in questa settimana ha preparato la trasferta di Bergamo, i nerobianchi dovranno infatti archiviare la pratica Virtus CiseranoBergamo per poter sperare di fare nuovamente il proprio ingresso in zona play off.

Per quanto riguarda invece le zone meno nobili della classifica, lo Scanzorosciate sfiderà il Vis Nova con l’obiettivo di trovare quei tre punti che permetterebbero ai giallorossi di abbandonare l’ultima posizione. In caso di sconfitta da parte del Vis Nova, i neroverdi potrebbero essere agganciati dal Caravaggio, a sua volta impegnato contro lo Sporting Franciacorta. Andrà infine in scena anche il match tra Breno e Brusaporto, partita che offre ai gialloblù la possibilità di continuare a rimanere nei pressi della zona play off.

Emanuele Vento

Condividi su
X