Top

Serie D Girone B, il Seregno cade a Lodi, Casatese prima da sola

C’era grande attesa sul big match della “Dossenina” di Lodi dove si affrontavano due delle favorite del Girone B di Serie D, Fanfulla e Seregno. Gli Spartans ci arrivavano da favoriti, dati i 9 punti nelle prime 3 partite e il non esaltante momento di forma dei padroni di casi, reduci dalla sconfitta con il Villa Valle. Eppure i ruoli si sono invertiti, perché sono stati i ragazzi di Ciceri a trionfare, dando una scossa alla loro stagione e portandosi in piena zona play-off, a quota 7 punti.

Sempre Brognoli

Dopo un avvio lento, in cui l’unico tentativo verso la porta è stata una rovesciata a lato di Tentoni, la partita si sblocca al 41′, quando Brognoli trasforma un calcio di rigore e porta il Guerriero avanti 1-0. Nel secondo tempo il Seregno prende campo, ma non crea dei grossi pericoli ai bianconeri. Ci prova Azzi al 65′ ma l’attaccate sfiora solo il palo con una bella conclusione da fuori. Il definitivo 2-0 lo segna Qeros al 77′ regalando ai suoi la seconda vittoria in campionato.

Sorpasso

I nerazzurri così vengono sorpassati al primo posto da una grande Casatese che travolge in casa il Brusaporto per 5-0 con il gol di Pontiggia e le doppiette di Bello e Morlandi. Ormai i biancorossi non possono più essere considerati semplicemente una sorpresa, ma è chiaro che saranno competitivi fino alla fine. È quello che spera anche la Real Calepina, capace di imporsi oggi sul campo del Sona per 2-1 con Esposito e Paris. La new entry di questo girone è ancora imbattuta e dopo un inizio di questo tipo può davvero ambire a qualcosa di più di una salvezza tranquilla.

Super Villa

Ai play-off pensa anche il Villa Valle. Il successo in trasferta nel derby contro lo Scanzorosciate regala alla squadra di Bolis la consapevolezza di poter stare nelle zona alte. Un 4-2 firmato Castelli, Ruggeri, Crotti e Austoni che sancisce un dominio netto, sotto il profilo del gioco e delle occasioni. Le due reti di Bertacchi al 61′ e al 77′ servono allo Scanzo solo a rendere meno amaro il risultato. Dopo i successi con Brusaporto e Tritium rallenta  invece la corsa il NibionnOggiono, fermato sull’1-1 dal Franciacorta. Passano i lecchesi in apertura di secondo tempo con Cargiolli, poi Saporetti mette le cose a posto per i bianconeri. Stesso risultato anche per Ponte San Pietro e Breno. Dopo il vantaggio dei bresciani con Triglia, il primo gol dell’ex Atalanta Ferreira Pinto regala anche il primo punto ai blues. Polemiche, infine, tra Virtus Ciserano e Desenzano Calvina. Alla fine la spuntano i biancazzurri con un gol al 46′ di Recino che però prima di concludere in porta sembra abbia toccato la palla con un braccio.

Condividi su
X