Top

Serie D – Il campionato è pronto a tornare, come sono cambiate le squadre dopo il mercato?

Domenica 6 gennaio la Serie D tornerà in campo per il primo turno del girone di ritorno. Non soltanto giro di boa, ma anche mercato per le squadre lombarde impegnate nei tre gironi del massimo campionato dilettantistico.

 

Cominciando dal girone A, dove anche la capolista Lecco non è stata certo a guardare. In particolar modo i blucelesti hanno operato lo “scambio” tra Tommaso Lella e Ameth Fall, con il primo passato all’Unione Sanermo e il secondo arrivato al Rigamonti-Ceppi proprio dalla città dei fiori. Non l’unico innesto per Marco Gaburro, che in attacco avrà a disposizione anche Aiman Napoli. Le altre? Soprattutto uscite in casa Folgore Caratese, mentre la Milano City si è profondamente rinnovata puntellando l’attacco con l’arrivo di Davide Tonani dall’Ambrosiana. Non solo, in casa granata sono arrivati anche l’esterno Davide Rossi dalla Pergolettese, il centrale Niccolò Popeschi, visto in passato anche con la maglia del Lecco e il centrocampista Stefano Selvatico, ex Trento.  Praticamente fermo l’Inveruno (e non potrebbe essere altrimenti visto l’ottimo campionato), la vicina Arconatese ha abbracciato il classe 1994 Maicol Cavalcante dal Seregno ma intanto ha perso l’attaccante Alessandro Doria e soprattutto il capitano Fabio Balacchi, avvicinatosi a casa e vicino all’accordo con una squadra di Prima categoria.

 

Girone B, poi, dove verosimilmente sarà lotta a due fino alla fine tra Mantova e Como. Biancorossi attivi sul mercato con il tecnico Massimo Morgia che ha accolto gli esperti Giuliano Alma (attaccante), Giovanni Antogiovanni e Federico Varano (centrocampisti), quest’ultimo già in gol nell’ultima di andata contro il Villafranca. Il tutto mentre sembra apparentemente fermo il mercato lariano (ma attenzione ai tagli quando aprirà il mercato professionistico). Le inseguitrici? Praticamente immobile la Caronnese, che dal canto suo avrà però tanti “inserimenti interni” visti gli infortuni che hanno condizionato il girone d’andata, si sono mosse Pro Sesto e Rezzato. Il ds Jacopo Colombo ha sistemato la difesa con l’arrivo di Alessandro Di Maio (proprio dal Como) mentre in attacco era già arrivato da tempo Adriano Marzeglia. Oltre ai giovani Karim Omayer (’98 dal Seregno), Alessandro Sanseverino (’99 dal Francavilla) e Marco Mazzotti (’99 dal San Marino). Attivo anche il Rezzato che, come al solito, guarda all’attacco: dentro Fabio Lauria, lasciato libero dal Modena, e Gennaro Sorrentino. Le altre? Seregno ha inserito Simone Fautario, dal Legnano, mentre Olginate ha provato il tutto per tutto con la rivoluzione invernale (dentro l’attaccante Simone Moretti, il centrocampista Enrico Bignotti) ma per salvarsi servirà il miracolo.

 

Chiosa con il girone D. Qui la Pergolettese sta tenendo testa al Modena e i gialloblù hanno inserito l’esterno alto Billy Bithiene, prelevato dal Ciliverghe. Tra le sorprese anche il Fanfulla. Qui il direttore sportivo Vito Cera ha lavorato soprattutto sui giovani (spicca Giancarlo Aprile, dall’Arconatese), ma non si è fatto scappare l’attaccante Luca Santonocito, ex Milano City. Mercato fatto di ritorni in casa OltrepoVoghera, visto che sono tornati al Parisi il difensore centrale Francesco Allodi e l’attaccante Matteo Cominetti, rispettivamente dall’Olginatese e dalla Caronnese. Infine Pavia, che ha inserito davanti gli attaccanti Alessandro Doria (da Arconate) e Giuseppe Maiorano (dalla Paganese), oltre al jolly Edoardo Maggi dal Sancolombano. Basterà per colmare la lacuna lasciata dopo la lunga squalifica del capitano Christian Mangiarotti?

Condividi su
X