Top

Serie D: si va verso l’abolizione dei play out

Negli ultimi giorni si stanno facendo sempre più insistenti le voci secondo cui a breve verrà ufficialmente comunicata la cancellazione dei play out. Di conseguenza, retrocederebbero soltanto le ultime due classificate di ognuno dei nove gironi di Serie D, la motivazione alla base di questa novità risiederebbe nel numero di formazioni che al termine di questa stagione verranno promosse dal campionato di Eccellenza, ovvero 24. Il format attuale della Serie D prevede però la retrocessione di quattro squadre per girone, dunque 36: con la cancellazione dei play out e la conseguente riduzione del numero di squadre che perderebbero la categoria si potrebbero dunque colmare quei dodici posti attualmente vacanti.

Uno dei primi a esporsi in merito a questa novità è stato Giovanni Livieri, allenatore dell’Arconatese, che al termine del match disputato ieri contro il Città di Varese è intervenuto così ai nostri microfoni: “Al di là delle decisioni che prenderanno, noi dobbiamo cercare di tenere la forbice di più di 8 punti sul Vado. Io sono assolutamente arrabbiato per questo campionato farsa di Eccellenza. Bisogna riconoscere i sacrifici e le spese che hanno dovuto sostenere le squadre di Serie D“.

Abbiamo poi raggiunto telefonicamente per sentire un suo parere anche Gianluca Leo, direttore sportivo della Tritium, squadra che attualmente occupa la penultima posizione nella classifica del girone B, ma che nelle prossime settimane dovrà recuperare ben 3 partite: “Vista la mia posizione in classifica, molto egoisticamente posso dire che sarei contento, allo stesso tempo però, cambiare uno scenario a cinque giornate dalla fine non è per nulla corretto. Permettere alle squadre di Eccellenza di salire di in Serie D dopo aver disputato soltanto 10 giornate di campionato mi sembra onestamente un pò eccessivo. Arrivati a questo punto però bisogna dare delle risposte alle società. C’è stato poco rispetto nei confronti delle squadre di Serie D: da un lato ci saranno società che perderanno la categoria dopo aver disputato dieci mesi di campionato, dall’altro c’è chi invece verrà promosso in Serie D dopo dieci giornate“.

Emanuele Vento 

 

Condividi su
X