Top

Settimo, squadra e obiettivi nuovi. Invernizzi: «Non ci poniamo limiti»

È stata una delle prime squadre a ricominciare. Al Settimo Milanese lavorano già da un paio di settimane. Gli uomini di Gianluca Invernizzi si sono radunati domenica 16 e dopo i test e gli esami medici necessari, hanno iniziato un programma di doppie sedute. «C’è stata subito grande disponibilità da parte del gruppo» rivela l’allenatore, sottolineando come nonostante «siamo in Eccellenza al primo allenamento c’erano 23 giocatori su 25».

Obiettivi

Sul mercato il direttore sportivo Gianfranco Garavaglia ha lavorato per rinnovare completamente la rosa. Quindici volti nuovi, tra cui spiccano quelli di Antonio Gentile e Giovanni Laraia, arrivati dalla Rhodense e Nicolò De Dionigi, l’anno scorso alla Romentinese e Cerano, in Eccellenza Piemontese. «Si sono messi in grande spolvero, rivelandosi degli esempi per in più giovani» svela Invernizzi. Dopo una campagna acquisti di questo livello i biancorossi hanno alzato decisamente l’asticella, ma il tecnico preferisce volare basso. «Il nostro obiettivo primario è la salvezza – ricorda – ma non ci poniamo limiti. Se possiamo fare di più, perché non provarci».

                                                           Il Settimo Milanese al lavoro in questi primi giorni di preparazione

Amichevoli

In quest’ottica il primo test stagionale con il Seregno ha dato indicazioni positive. Nonostante la sconfitta per 2-1, Invernizzi ha ritrovato quella squadra «attenta e concentrata vista in allenamento». Il primo tempo, giocato con l’undici titolare,  ha visto il Settimo inchiodare i brianzoli sull’1-1. Nella ripresa, a formazioni rivoluzionate, il Seregno ha fatto valere la profondità della sua rosa.

Il programma delle amichevoli proseguirà domani con un match contro l’Arconatese, mentre giovedì 2 settembre sarà la volta del Sedriano. Tre giorni più tardi ecco l’Accademia Vittuone, prima di chiudere con la Castellanzese domenica 13.

Condividi su
X