Top

Settimo Milanese, tempo di rivoluzioni. Invernizzi: “Stiamo costruendo un gruppo valido”

Ci sarà da cambiare parecchio a Settimo Milanese. Sono tanti infatti i giocatori intenzionati a seguire il loro ex allenatore Marco Molluso, trasferitosi a Voghera. Lasceranno la squadra milanese i difensori Becchi e Tomassone e l’attaccante Annoni. Cesana, Pellegata e Coppini non rientrano più nel budget della società e troveranno altre sistemazioni.

Il nuovo tecnico Luca Invernizzi però non si scoraggia. «Non possiamo più investire come l’anno scorso – rivela – ma pensiamo positivo. Con l’innesto di quattro o cinque giocatori potremmo costruire un gruppo assolutamente valido». La società sta valutando diversi profili, ma per ora non c’è fretta. «Pensiamo prima a mantenere la categoria» ricorda Invernizzi. «Non ci vogliamo porre dei limiti. Con questo formato, con un paio di vittorie si può lottare per i play – off, ma con altrettante sconfitte ti ritrovi in zona play-out».  Il budget per la squadra sarà ridotto di un terzo, ma si cercano ugualmente dei giocatori utili all’idea tattica di Invernizzi.

Per il resto l’idea dei biancorossi è di confermare il resto della rosa, che quest’anno, dopo l’esaltante avvio, al momento dell’interruzione si trovava al dodicesimo posto. «Il mio desiderio è di poter contare al massimo su una ventina di giocatori, perché vorrei valorizzare al massimo anche i ragazzi della juniores, di cui ho sentito un gran bene» conclude l’allenatore.

Condividi su
X