Top

SIS Roma, Silvia Motta lascia la pallanuoto giocata ma rimane ad Ostia

Dopo 18 anni di carriera, Silvia Motta, atleta classe 1988 nativa di Varese, ha deciso di lasciare la pallanuoto giocata e aprire un nuovo capitolo della sua vita. Rimarrà legata alla famiglia della SIS Roma ma sotto un’altra veste.

Silvia con la squadra romana ha giocato le ultime due stagioni, conquistando anche una Coppa Italia nel 2019. “Mi dispiace lasciare la pallanuoto che è stata per 18 anni la mia vita, mi ha permesso di vivere in posti diversi e di conoscere tantissime persone che mi hanno lasciato ricordi indelebili che non dimenticherò mai!ha detto l’attaccante – Dopo tanti anni di sacrifici ho bisogno di nuovi stimoli e di pensare al mio futuro anche a livello personale.Tutti, ma veramente tutti dal Presidente al Coach fino alle compagne di squadra, sono dediti con passione e motivazione a portare in alto la pallanuoto ed il nome della squadra. Infine i miei ringraziamenti vanno alle mie compagne di squadre che sono diventate la mia famiglia! Ricorderò con affetto ogni sguardo, ogni abbraccio ed anche ogni cazziata! Con loro è stato tutto magico e ci sarò sempre per ognuna di loro.”

Nella sua carriera Silvia Motta ha vinto anche uno scudetto e una Coppa Italia con l’Orizzonte Catania, nella stagione 2011/2012,  una Coppa Len con Imperia nel 2014/2015, e una medaglia d’argento in World League con il Setterosa nel 2014.

Condividi su
X