Top

Sona: esonerato Tommasoni, al suo posto Damini

Paolo Pradella, presidente del Sona, ha deciso che Marco Tommasoni non è più l’allenatore della formazione rossoblu. Con una classifica che inizia a diventare sempre più pericolosa, e con la vittoria che manca da ormai cinque partite, l’apparato dirigenziale veneto ha deciso di provare a correggere i malfunzionamenti e risolvere le difficoltà che la squadra sta attraversando in questo periodo nominando un nuovo allenatore: Filippo Damini sarà il nuovo condottiero della formazione rossoblu. Dopo la separazione con Ferrarese e la striscia di risultati negativi, con l’esonero di Tommasoni il Sona dovrebbe aver raggiunto il culmine di questo periodo confusionario che sta destabilizzando tutto l’ambiente rossoblu.

Dopo essersi trovata a pochi punti di distanza dalla zona play off grazie ai risultati ottenuti nelle prime undici gare di campionato, la formazione di Mister Tommasoni non è più stata capace di reagire alle difficoltà incontrate sul proprio percorso: un pareggio in casa con lo Scanzorosciate e poi quattro sconfitte consecutive contro Ponte San Pietro, NibionnOggiono, Vis Nova e Tritium. Questi risultati hanno fatto precipitare il Sona al dodicesimo posto in classifica, con solo un punto di distacco dalla zona play out.

Mister Filippo Damini farà dunque il suo esordio sulla panchina rossoblu questa domenica nel complicatissimo match casalingo che vedrà il Sona ospitare il miglior attacco del campionato, quello del Crema. I nerobianchi si presenteranno al comunale di Sona con un solo obiettivo in testa: cancellare la brutta sconfitta casalinga subita contro il Ponte San Pietro e tornate a fare punti immediatamente per non perdere ulteriore terreno rispetto alla capolista Seregno. I veneti dovranno dunque tentare di fermare la corazzata cremasca per potersi poi preparare al meglio allo scontro salvezza del 21/02, giornata in cui il Sona sarà impegnato in casa contro il Breno.

(foto: Sona)

Emanuele Vento 

Condividi su
X