Top

Spadafora: «Sport all’aperto con 1000 spettatori». Cambia il protocollo FIGC?

A meno di 24 ore dalla pubblicazione del protocollo della FIGC che aveva prolungato le porte chiuse nei campionati dilettantistici fino al 7 ottobre, le parole del ministro dello Sport Vincenzo Spadafora potrebbero aprire a scenari diversi. «Già a partire dalle semifinali e dalle finali degli Internazionali di Tennis, potranno assistere mille spettatori a tutte le competizioni sportive che si terranno all’aperto e che rispetteranno scrupolosamente le regole previste in merito a distanziamento, mascherine, prenotazione dei posti a sedere» ha affermato Spadafora.

Torna il pubblico?

«Si tratta di un primo, ma significativo passo verso il ritorno alla normalità nello sport» ha spiegato il ministro. La decisione potrebbe anche far variare il provvedimento preso ieri dalla Federazione. «La partecipazione del pubblico è consentita per i soli singoli eventi sportivi di minore entità» si legge nel protocollo emanato a tutte le società dilettantistiche. In sostanza,  quindi, sì ai tifosi ma solo nelle amichevoli e in Coppa e se le società garantiranno la capienza massima autorizzata e il distanziamento di un metro su tutti i lati. Le dichiarazioni di Spadafora, però, potrebbero far cadere quel vincolo di “eventi di minor entità” permettendo quindi l’ingresso dei fans anche per i campionati. Se per la Serie D probabilmente l’ultima parola spetta alla LND,  per le altre categorie a intervenire potrebbe essere, già nei prossimi giorni, il Comitato Regionale.

Condividi su
X